Home 2012 Sanremo strizza l’occhio all’ESC: ospiti un po’ speciali in gara con i...

Sanremo strizza l’occhio all’ESC: ospiti un po’ speciali in gara con i nostri cantanti!

0
SHARE

Il Festival di Sanremo, giunto ormai alla propria sessantaduesima edizione, sta dando sempre maggiori soddisfazioni anche ai fans dell’ESC. Non solo perché, oramai è ufficiale, possiamo considerarlo la nostra “selezione nazionale” anche per l’ESC 2012, e non solo perché un gruppo in gara quest’anno, i Matia Bazar, e lo stesso presentatore Gianni Morandi hanno partecipato, in passato, all’Eurofestival (come allora si chiamava e come tutti noi amiamo chiamarlo ancora adesso), ma anche perché alcuni degli ospiti stranieri che, nella serata di Giovedì 16 Febbraio, si esibiranno in coppia con i cantanti in gara nella riedizione di famose canzoni italiane, sono nomi ben noti al pubblico eurovisivo.

Cominciamo con Sergio Dalma (Roma 1991), uno dei più famosi cantanti spagnoli, dalla carriera lunga e densa di successi, innamorato dell’Italia tanto da dedicarle ben 2 CD di cover, “Via Dalma” e l’attuale “Via Dalma 2”. Proprio da questo secondo CD è tratto il pezzo che Sergio interpreterà insieme a Francesco Renga: “El mundo”, cover di “Il mondo” di Jimmy Fontana.

Sergio Dalma in “Bailar pegados” a Roma nel 1991

Proseguiamo con Noa, che, in coppia con Mira Awad, ha rappresentato Israele nel 2009. La splendida interprete del tema del film “La vita è bella”, nonché già in gara a Sanremo nel 2006 assieme a Carlo Fava e ai Solis String Quartet con “Un discorso in generale”, si esibirà stavolta con Eugenio Finardi in “Surrender”, cioé “Torna a Surriento”.

Noa e Mira Awad, “There must be another way”, Mosca 2009

Terzo nome già noto al pubblico eurovisivo (e non solo), anche se solo come autore, è Goran Bregovic. “Ovo je Balkan” è la canzone che ha firmato, portata al successo da Milan Stankovic a Oslo nel 2010. Bregovic si esibirà con Samuele Bersani in quella che promette essere un’interessantissima versione di “Romagna mia”: “My sweet Romagna”.

Goran Bregovic in “Balkaneros”, versione spagnola di “Ovo je Balkan”

Per ultimo, Gary Go. Chi era costui? E soprattutto, cos’ha a che vedere con l’ESC? Beh, provate a canticchiare “Say I am, say I am wonderful…” e vi torneranno subito in mente le divertenti cartoline che hanno introdotto le varie entries dell’ESC di Düsseldorf nel 2011! Gary è in coppia con Emma per interpretare “If paradise is half as nice”, versione anglosassone de “Il paradiso”.

Un recap delle cartoline con “Wonderful” di Gary Go in sottofondo

Quindi, miei cari fans dell’ESC, durante le serate di Sanremo non limitatevi a incitare i vostri beniamini, ma conservate qualche applauso anche per questi quattro nomi per noi importantissimi!