Home #nonsoloESC Marco Mengoni, Emma e Luca Barbarossa con Ron contro la SLA: la...

Marco Mengoni, Emma e Luca Barbarossa con Ron contro la SLA: la forza di dire sì

0
SHARE

 

SLA: tre lettere, apparentemente insignificanti, che rappresentano una condanna senza appello. Sclerosi laterale amiotrofica: una malattia neurodegenerativa dalle cause ancora sconosciute, che colpisce gli individui adulti immobilizzando il corpo ma lasciando la mente vigile. Da anni l’associazione AISLA si occupa di questa patologia, cercando di aiutare i malati e favorire la ricerca. In questo importante lavoro può contare sull’aiuto di Ron, che da diverso tempo ha sposato con entusiasmo la causa dell’associazione, promuovendo progetti di beneficenza (il CD “Ma quando dici amore”, circa dieci anni fa) e sensibilizzando l’opinione pubblica.
L’ultimo progetto, in ordine di tempo, del cantautore di Dorno è “La forza di dire sì”, un doppio CD di duetti con grandissimi nomi della musica italiana, artisti che hanno unito il loro entusiasmo e la loro voglia di aiutare a quelli di Ron, dandogli una mano a realizzare questo cofanetto, il cui ricavato andrà a finanziare la ricerca. Fra di loro, tre grandi nomi eurovisivi: Marco Mengoni, che duetta con Ron in “Al centro della musica”, Emma in “Prigioniera a distanza”, e Luca Barbarossa in “Cuore di vetro”.
Oltre a loro, molti altri grandi artisti come Lorenzo Fragola, Malika Ayane, Loredana Berté, Arisa, Nek, Mario Biondi, per citarne solo alcuni, ripercorrono i più grandi successi di Ron duettando con lui. Nel doppio CD si trovano inoltre due brani inediti: “Aquilone”, eseguito con il complesso La Scelta, e “Ascoltami”. I duetti più preziosi, però, sono indubbiamente quelli con chi non è più fra di noi: “Non abbiam bisogno di parole” con Pino Daniele e “Chissà se lo sai” con Lucio Dalla.
A ulteriore sostegno del progetto, l’artista Marco Lodola ha realizzato un Cubo di Rubik in plexiglass che verrà autografato da tutti i cantanti che vi hanno preso parte, e messo all’asta per procurare ulteriori fondi per la ricerca.

 

 

Date, quindi, un occhio di riguardo a questo doppio CD, che rappresenta non solo un’occasione per ascoltare alcune “chicche” che coinvolgono artisti eurovisivi e non, ma anche un modo per dare una mano a chi si batte per i meno fortunati. Intanto ascoltiamoci la versione di “Una città per cantare” eseguita con tutti gli artisti presenti nel CD, con l’aggiunta di Neri Marcorè.