Home 2016 Mia, un “Minuetto” per il Guest Jury Hits 1973

Mia, un “Minuetto” per il Guest Jury Hits 1973

0
SHARE

 

Semplicemente un capolavoro, niente di più, niente di meno. In nessun altro modo si può definire la entry che i giurati di OGAE Italy hanno scelto per rappresentare il club al Guest Jury Hits 1973: si tratta infatti di “Minuetto” di Mia Martini, e questo dice tutto.
Il Guest Jury Hits, come è noto, è una sorta di “complemento” del Second Chance Rétro, concorso virtuale organizzato fra i club OGAE rappresentante un Second Chance a ritroso, che viaggia all’indietro nel tempo presentando il meglio delle selezioni nazionali di ogni anno. Per i tanti club che, in quegli anni d’oro, non avevano una selezione nazionale, al Second Chance Rétro è stato affiancato il Guest Jury Hits, che permette loro di presentare i loro grandi successi che non hanno avuto in alcun modo a che fare con l’Eurovision.
La grandissima, sfortunata Mia ha rappresentato ben due volte l’Italia all’Eurovision Song Contest: nel 1977 con “Libera”, arrivata tredicesima, e nel 1992 con la splendida “Rapsodia”, che si piazzò addirittura quarta. “Minuetto” è senza dubbio il suo brano più famoso: come il titolo suggerisce, si tratta quasi di una composizione classica, con variazioni di ritmo e di linea melodica che ne fanno una sorta di piccola sinfonia pop. La sempre attuale storia della donna succube di un uomo che la usa a suo piacimento è interpretata da Mia non solo con grande tecnica vocale, ma con un pathos da vera attrice, oltre che cantante.
Nella selezione effettuata dai fans di OGAE Italy, al secondo posto si è piazzata un’altra “doppia rappresentante” italiana: Gigliola Cinquetti con “Alle porte del sole”. Al terzo posto Patty Pravo, già scelta come nostra rappresentante al Second Chance con la sanremese “Cieli immensi”. Quarto Claudio Baglioni con la sua “Amore bello”, quinta Marcella Bella con una strepitosa “Io domani”. Sesto posto per la grande Mina con “E poi…”, settimo per l’istrionica Gabriella Ferri con la sua malinconica “Sempre”. E’ arrivato ottavo Francesco De Gregori con “Alice”, e nono Peppino Di Capri, altro ex rappresentante italiano, con la vincitrice di Sanremo “Un grande amore e niente più”. Meno fortuna hanno avuto i Camaleonti, decimi con “Perché ti amo”.
E adesso, la nostra Mia ci accompagna in Europa, sperando di riportare OGAE Italy alla bellissima serie di vittorie nel Guest Jury Hits che, ultimamente, ha subito un po’ una battuta d’arresto. Davanti a un brano e a un’interprete come questi, bisogna però dire che il piazzamento ha veramente un’importanza marginale: l’orgoglio di presentarli ai nostri amici europei è la vera vittoria, al di là di ogni possibile risultato.