Home #nonsoloESC Esma, ci lascia una donna straordinaria

Esma, ci lascia una donna straordinaria

0
SHARE
Era la regina della musica rom. Si batteva strenuamente per i diritti delle donne della sua etnia, e aveva denunciato discriminazioni subite in quanto donna e cantante. Una grande artista, e una grande donna che il popolo macedone piange: Esma Redžepova è scomparsa oggi, all’età di 73 anni, dopo una breve malattia.
Impossibile  riassumere in poche righe la vita personale e professionale di Esma. E’ stata membro dell’amministrazione cittadina di Skopje, due volte candidata al premio Nobel per la pace, madre adottiva di 48 ragazzi rom ai quali ha dato una famiglia e un futuro. La sua carriera musicale è iniziata nel 1956 ed è andata avanti per quasi 50 anni. E’ stata voce solista del gruppo del marito Stevo Teodosievski, e nel 1960 si è esibita all’Olympia di Parigi.
Nel 2013 Esma, insieme a Vlatko Lozanovski detto Lozano, ha rappresentato la Macedonia all’Eurovision Song Contest di Mälmo. La canzone inizialmente scelta per loro, “Imperija”, è stata poi sostituita da “Pred da se razdeni”. Rimarrà, purtroppo, un progetto non realizzato l’album di canzoni tradizionali macedoni da incidere insieme, che Esma e Lozano menzionarono in un’intervista con OGAE Italy. Esma amava i duetti: già nel 2002 aveva inciso la canzone “Magija” insieme al grande Toše Proeski, prematuramente scomparso alcuni anni fa.
OGAE Italy porge le proprie condoglianze alla famiglia e agli amici di Esma, e vuole ricordarla nei duetti che più sono cari agli eurofans, iniziando da “Pred da se razdeni”

proseguendo con “Imperija”

e ascoltando infine “Magija”, il prezioso duetto con Toše Proeski.