Home #ESC2017 Un gorilla sul palco… una novità?

Un gorilla sul palco… una novità?

0
SHARE

Il gorilla, al secolo Filippo Ranaldi, che affiancherà Francesco Gabbani sul palco dell’International Exhibition Centre di Kiev il 13 Maggio sarà una novità?

In un certo senso sì!

Sicuramente un ballerino con il costume completo di un qualsiasi animale non è mai apparso sul palco di un Eurovision.

I precedenti più illustri sono:

  • Un pinguino, però con la faccia da uomo, nel 1980 per il Lussemburgo con Sophie & Magaly e la loro “Le papa pingouin“.
  • Una specie di zoo fatto di manichini con la testa di animale per l’Austria del 2003 e Alf Poier con “Weil der Mensch zählt“.
  • Un tacchino pupazzo nel 2008 per l’Irlanda. Chiamato Dustin The Turkey, divenne famosissimo a livello nazionale grazie ad uno show televisivo; un po’ come il nostro Gabibbo per intenderci. La canzone era “Irelande douze pointe“.
  • E se vogliamo considerare animali anche i mostri… la Finlandia con il gruppo dei Lordi, vincitori dell’edizione 2006 con “Hard rock hallelujah“.

Ricordiamo che per regolamento gli animali vivi non possono calcare il palco dell’Eurovision.