Home #ESC2017 Eurovision 2017: iniziano le prove sul palco di Kiev

Eurovision 2017: iniziano le prove sul palco di Kiev

0
SHARE

Primo giorno di prove sul palco della International Exhibition Arena di Kiev.

Metà dei paesi in gara nella prima semifinale del 9 Maggio testano il palco internazionale fra luci, regia, costumi di scena, balletti, coreografie, coristi e quant’altro.

Oltre alle prove sul palco, le delegazioni partecipano ad un breve Meet & Greet con la stampa e i fans.

Cliccando sul nome del paese potrete vedere circa 40 secondi dell’esibizione sul palco gentilmente concessi da Eurovision.tv. Mentre qui un riassunto di quello che succede dietro le quinte.

Ogni delegazione ha a disposizione 30 minuti per provare più volte la canzone e la prima, rigorosamente in ordine di gara, è la Svezia. Ovviamente tutto è perfetto! Dalla dance routine sui tapis roulant alla regia, dai coristi ballerini all’outfit elegante del cantante Robin. Sul led wall linee rette che si trasformano in strade di città virtuali che fanno da sfondo. La Svezia non si smentisce e resta fra i favoriti per la vittoria finale.

Molto ben interpretata la ballata soul della Georgia con una Tamara in ottima forma. Il led wall gioca con le varie sfumature del rosso mentre il motivo dominante ricorda un volo al di sopra delle nuvole verso l’alba.

In gara per il terzo anno consecutivo, l’Australia conferma la sua volontà di vincere. La voce di Isaiah è potente ed emoziona. Sul led wall l’immagine in bianco e blu di primi piano del cantante che accenna anche qualche passo di danza.

Anche per l’Albania una voce potente, quella di Lindita che attorniata da 4 coristi ci regala una performance piuttosto convincente. Sul led wall ovviamente il mondo con grandi orologi e un bel po’ di scogli.

Ed ora una dei favoriti, il Belgio. Purtroppo la voce di Blanche non ha molto convinto, molta delusione da chi si aspettava qualcosa di più incisivo ma forse la ragazza sta scaldando i motori. Sullo sfondo giochi di luce bianca e una sfera per ricordare il video.

Slavko del Montenegro sfoggia il suo treccione correndo avanti e indietro per il palco. Sembra più una prova per la coreografia che per le sue corde vocali. Sul led wall il cantante desnudo che balla.

Con questa performance la Finlandia si rimette in gara senza ombra di dubbio. I Norma John (foto) ci propongono la loro canzone con uno stage semplice ma di classe. Lui al piano, lei alla voce su di uno sfondo informe che spazia dal rosso al nero e al blu.

La carismatica cantante dell’Azerbaigian Dihaj non delude le attese e porta sul palco una grande lavagna sulla quale scrivere, una scala e un uomo dalla testa di cavallo. Sul led wall una città fra nero e rosso. Alla fine arrivano anche i 4 coristi.

A causa dei problemi di salute che hanno colpito il cantante del Portogallo Salvador, è stato deciso che Luisa, la sorella autrice della canzone, prenderà il suo posto per le prove tecniche di questi giorni. Interpretazione intensa per questo bellissimo brano e sullo sfondo una foresta all’alba.

Ovviamente alcuni particolari delle varie esibizioni li abbiamo tralasciati appositamente per non rovinare la sorpresa della diretta di Martedì 9 Maggio alle 21:00 su Rai 4 con il commento di Andrea Delogu.

 

Dopo queste prime prove la sala stampa ha così votato (grazie ad Esctoday per l’immagine).