Home #ESC2012 La Modern Art di Nina Zilli

La Modern Art di Nina Zilli

0
SHARE

Il 1 Settembre è finalmente uscito il nuovo album di Nina Zilli intitolato “Modern Art“.

Modern art” è il quarto album della cantante piacentina dopo “Sempre lontano” del 2010, “L’Amore è femmina” del 2012 e “Frasi & fumo” del 2015.

In questo nuovo progetto Nina è stata affiancata dall’arrangiatore e produttore Michele Canova Iorfida, già presente in “L’amore è femmina”, Patrizio Simonini, Pino Pischetola e dal manager Fabrizio Giannini.

Nina ha curato tutte le dodici tracce supportata da più autori fra i quali Tommaso Paradiso dei TheGiornalisti, Piero Romitelli, co-autore della canzone sammarinese al Junior Eurovision 2015, Calcutta, Dario Faini, Alessandra Flora, Emilio Munda e i britannici Obi e Uchi Ebele e Lola Kola.

A differenza del precedente “Frasi & fumo”, molto intimo e jazzato, “Modern art” riprende un po’ il discorso iniziato con “L’amore è femmina”; dodici tracce molto godibili che spaziano dal pop all’hip hop, dal reggae alla ballata elettronica. Un album che si può definire “urbano e tropicale” come più volte dichiarato dalla stessa Nina.

Nell’album possiamo trovare un paio di rap come “Domani arriverà (Modern art)“, che sarà anche il prossimo singolo, e “Butti giù” con J-Ax con il quale ritorna a collaborare dopo la fortunata esperienza in “Uno di quei giorni”. Alcuni brani reggae come “Ti amo mi uccidi” ed uno dei successi di questa Estate 2017 “Mi hai fatto fare tardi“. Un po’ di soul, che Nina non ci fa mai mancare, come in “IgPF” ed una cover classica come “Il mio posto qual’è” di Ornella Vanoni. Alcuni esperimenti con una vocalità molto acuta, “Notte di Luglio“, e percussioni dal ritmo piuttosto sostenuto, “Sei nell’aria“. Non mancano le ballate d’amore, terreno dove Nina dà sempre il meglio di sè, come le tradizionali “1xUNaTTIMO” e “Per un niente“, una dedica agli attentati di Parigi, “Come per miracolo“, e forse la più bella traccia dell’album, “Il punto in cui tornare“, stupenda ballata elettronica.

Ecco la tracklist:

  1. Domani Arriverà (Modern Art)
  2. Ti Amo Mi Uccidi
  3. 1xUNaTTIMO
  4. Mi Hai Fatto Fare Tardi
  5. Il Punto In Cui Tornare
  6. Notte Di Luglio
  7. Butti Giù (feat. J-Ax)
  8. Il Mio Posto Qual E’
  9. IgPF
  10. Sei Nell’Aria
  11. Per Un Niente
  12. Come Un Miracolo

 

Il Nina Zilli Tour 2017 inizierà il 13 Ottobre a Crema con la data 0 al Teatro San Domenico.

14 ottobre: Cesena, Vidia
18 ottobre: Milano, Alcatraz
19 ottobre: Torino, Hiroshima Mon Amour
27 ottobre: Roncade (Treviso), New Age
03 novembre: Firenze, Viper
04 novembre: Roma, Atlantico
11 novembre: Fontaneto d’Agogna (Novara), Phenomenon
17 novembre: Nonantola (Modena), Vox
18 novembre: Brescia, Latte+
24 novembre: Napoli, Casa della Musica
25 novembre: Maglie (Lecce), Industrie Musicali
26 novembre: Modugno (Bari), Demodè

L’Instore Tour invece prevede 5 date:

11 settembre: Torino, Mondadori Via Monte di Pietà 2
12 settembre: Milano, Mondadori Via Marghera 28
13 settembre: Bari, Feltrinelli Via Melo 119
14 settembre: Roma, Discoteca Laziale
15 settembre: Napoli, Feltrinelli Via S. Caterina a Chiaia 23

#staysoul

Non c’è bisogno di ricordare che Nina ha rappresentato l’Italia all’Eurovision del 2012 con una versione bilingue di “L’amore è femmina” intitolata per l’occasione “Out of love”.