Home #ESC2018 Eurovision 2018: Sanja Ilić & Balkanika per la Serbia

Eurovision 2018: Sanja Ilić & Balkanika per la Serbia

0
SHARE

Sanja Ilić & Balkanika hanno appena vinto il festival nazionale Beovizija 2018 e rappresenteranno la Serbia al prossimo Eurovision Song Contest.

Sanja Ilić & Balkanika canteranno “Nova deca” (I bambini del futuro) scritta da Sanja Ilić, Tanja Ilić e Danica Krstajić

Sanja Ilić, classe 1951, proviene da una famiglia di musicisti. Inizia a scrivere canzoni a 12 anni e la sua prima canzone a partecipare alla selezione nazionale iugoslava è “Bye, bye, bye” cantata da Bisera Veletanlić nel 1976 che si classifica al 3° posto.

Nel 1982 vince la selezione con “Halo, halo” cantanto dalle Aska che però ad Harrogate non hanno molta fortuna classificandosi solamente 14°.

Nel 1998 fonda i Balkanica con i quali diventa popolare in tutta l’area dell’ex-Iugoslavia e oltre i confini. Con i Balkanica si è esibito in concerti in tutto il mondo.


Dal Sava Center di Belgrado, Dragana Kosjerina, Kristina Radenković, Branko Veselinović e Aleksandar Stojanović presentano l’edizione 2018 del Beovizija, il festival serbo che seleziona il rappresentante per l’Eurovision. Erano un po’ di anni, esattamente dal 2009, che il paese balcanico non lo organizzava.

17 canzoni, tutte in lingua nazionale, si alterneranno sul palco e verranno votate dal televoto e da una giuria di esperti.

Inizia la gara…

SevdahBABY – Hajde da igramo sada: si inizia con un brano soul molto radiofonico ma poco esportabile per un Eurovision.

Rambo Amadeus & Beti Đorđević – Nema te: dopo avere rappresentato il Montenegro nel 2012, ritorna Rambo Amadeus che, in coppia con Beti, ci propone una canzone da night con tanto di pianoforte e smoke sound. Sicuramente d’effetto e ben interpretata.

Maja Nikolić – Zemlja čuda: ed ecco la prima canzone con suoni folk balcanici piuttosto marcati con tanto di coro femminile tipo Les Mystère Des Voix Bulgares. Maja ha una lunga carriera alle spalle.

Srđan Marjanović & Emil – Bar da znam: canzone pop con chitarre e “Ti amo” in varie lingue. Nulla di interessante.

Ivan Kurtić – Ni sunca ni meseca: ancora chitarre ma questa volta accompagnate da una fisarmonica che scandisce il tempo per questa bella ballata balcanica.

Sanja Ilić & Balkanika – Nova deca: ed ora una belle band più famose in tutta l’area dell’ex-Iugoslavia: i Balkanica di Sanja Ilić. Come sempre ottimo sound slavo e ritmo elettronico. Fra i favoriti per la vittoria finale.

Koktel Balkan – Zato: ballata pop rock che però non lascia il segno.

Boris Režak – Vila: classico ritmo folk in un mix fra tarantella e charleston. Piacevole.

Lana & Aldo – Jača sam od svih: pieno ritmo balcanico con fiati e suoni elettronici. Purtroppo il ritornello è inconsistente. Peccato perché l’introduzione è promettente.

Dušan Svilar – Pod krošnjom bagrema: si torna ad una big ballad ancora una volta balcanica sul genere del famoso Zeljko Joksimović (Eurovision 2004 e 2012). Sul finale diventa corale e molto suggestiva. Sarebbe un’ottima scelta per la Serbia.

Igor Lazarević – Beži od mene: il giovanissimo Igor ci propone a gran voce una ballata struggente con chitarra elettrica e ritmo pop piuttosto sostenuto.

Saška Janković – Pesma za tebe: si cambia genere e arriva un ottimo jazz sempre contaminato da suoni balcanici. Ovviamente la cultura musicale in Serbia è piuttosto importante e la tradizione ha un peso notevole nella musica locale.

Lord – Samo nek se okreće: puro pop slavo senza grandi pretese.

Danijel Pavlović – Ruža sudbine: altra big ballad balcanica che ricorda il genere Joksimović. Molto delicata e passionale. Potrebbe essere un’altra ottima scelta. Danijel è il fratello di Marija Šerifović, la vincitrice serba dell’Eurovision 2007.

RejBASS – Umoran: sound pseudo-lounge per questo brano che in certi passaggi diventa quasi lirico. Sicuramente originale ma di difficile impatto.

Osmi Vazduh & Drugari – Probudi se: penultimo brano pop senza arte né parte.

Biber & DJ Niko Bravo – Jutros (Svatovi): e chiudiamo in bellezza con un pop-folk che grazie a DJ Niko Bravo diventa un brano che potrebbe benissimo essere contenuto nella famosa serie Buddha Bar. Da tenere d’occhio per la classifica finale.

Fra gli ospiti della serata moltissimi ex-partecipanti ai passati Eurovision dai vari paesi della ex-Iugoslavia: Jelena Tomašević, Marko Kon, Moje 3, Milan Stanković, Sanja Vučić, Bojana Stamenov, Tijana Bogićević, i Regina, Sergej Ćetković, Knez e Jacques Houdek.

Ma arrivano i risultati della giuria che premia Sanja Ilić & Balkanika e il televotolo conferma!

Ecco la classifica completa:

  1. Sanja Ilić & Balkanika – 24 punti
  2. Saška Janković – 20 punti
  3. Dušan Svilar – 15 punti
  4. Lord – 12 punti
  5. Biber & DJ Niko Bravo – 12 punti
  6. Ivan Kurtić – 10 punti
  7. Boris Režak – 9 punti
  8. Danijel Pavlović – 6 punti
  9. Rambo Amadeus & Beti Đorđević – 4 punti
  10. Maja Nikolić – 3 punti
  11. Koktel Balkan – 1 punti
  12. SevdahBABY; Srđan Marijanović; Lana & Aldo; Igor Lazarević; RejBASS; Osmi Vazduh & Drugari – 0 punti