Home #ESC2018 Sennek: mi piace tenere i piedi per terra. La nostra intervista

Sennek: mi piace tenere i piedi per terra. La nostra intervista

0
SHARE

E’ solo “una questione di tempo”, ma il Belgio, prima o poi, vincerà nuovamente l’Eurovision Song Contest. Gli ottimi risultati degli ultimi anni sembrano confermarlo, e anche in Portogallo il Paese sarà rappresentato da una cantante e da una canzone di sicuro successo.

Sennek è in partenza per Lisbona, ma si è presa un attimo per rispondere alle nostre domande. Sentite che cosa ci ha raccontato.

OGAE Italy: Ciao Sennek, felici di incontrarti! Lascia che ci congratuliamo con te per essere stata scelta per rappresentare il Belgio all’Eurovision Song Contest di quest’anno!

Sei stata scelta internamente per rappresentare il tuo Paese. Come è successo? Nel momento in cui ti è stato chiesto, hai detto di sì subito o ti sei presa un poco di tempo per pensarci?

Sennek: Beh, la nostra emittente pubblica VRT seguiva la mia carriera da un po’, e mi hanno chiamata per chiedermi se mi sarebbe piaciuto rappresentare il Belgio. Non ho detto di sì subito, perché è una grande responsabilità e volevo pensarci bene. Sono felice di avere accettato, finora è stata un’avventura fantastica.

OGAE Italy: Negli ultimi tre anni il Belgio è sempre finito in top ten. Per questo, supponiamo che le aspettative su di te siano molto forti. Soffri la pressione o ti senti rilassata?

Sennek: Ho molta esperienza sul palco, ma in effetti i buoni risultati aggiungono un poco di pressione. Penso che questo sia positivo e che mi spingerà a impegnarmi ancora di più.

OGAE Italy: Parliamo della tua canzone “A matter of time”. Leggendo le parole, crediamo che possa essere rapportata a molte situazioni diverse. Di che cosa parla, in effetti?

Sennek: Avete detto una cosa molto bella! In effetti è un messaggio che si può applicare a molte cose diverse. Per me, il testo è importante ed è importante che tutti possano ritrovarsi nel messaggio. I testi possono diventare poesia, senza la musica.

Essenzialmente, la mia canzone parla del vedere la bellezza nelle cose che svaniscono e si rompono. Puoi applicarlo a una relazione, all’amicizia, ma, per esempio, anche al riscaldamento globale.

OGAE Italy: La tua canzone è stata spesso paragonata alla colonna sonora di un film di 007. Che ne pensi? Sei d’accordo?

Sennek: Amo le canzoni di 007, quindi lo prendo come un complimento!

OGAE Italy: Quali cantanti o gruppi diresti che hanno influenzato la tua musica? Quali sono quelli che ascolti più spesso?

Sennek: Amo ascoltare i Morcheeba, i Massive Attack, i Portishead, gli Air, e anche voci femminili potenti come Sia, Janis Joplin, Roisin Murphy, Björk…

OGAE Italy: Hai scritto la tua canzone insieme ad Alex Callier. Insieme avete anche scritto brani per gli Hooverphonic. Come si svolge il vostro lavoro? Uno di voi scrive la musica e l’altro il testo?

Sennek: No, facciamo tutto insieme e abbiamo il nostro particolare metodo di lavoro.

OGAE Italy: Fare la musicista non è il tuo unico lavoro. Sei un vocal coach, ma anche una visual merchandiser per un marchio di fama internazionale. Come è possibile conciliare lavori così diversi?

Sennek: E’ stata un’avventura 😉 Ho lavorato moltissimo per far coincidere il lavoro per l’Eurovision e quello per l’Ikea. Mi sono presa una pausa dal lavoro di vocal coach perché era già troppo impegnativo tutto il resto. Sono comunque felice di lavorare per l’Ikea, mi mantiene con i piedi per terra.

OGAE Italy: Lisbona ti sta aspettando! Hai avuto modo di ascoltare le altre canzoni? Ce n’è una che ti piaccia particolarmente o che tu veda come un potenziale vincitore?

Sennek: Le ho ascoltate tutte! Mi piace davvero molto la Francia.

OGAE Italy: E cosa ci dici delle canzoni che il tuo Paese ha presentato negli anni passati? Qual è la tua preferita?

Sennek: Ho adorato la canzone di Blanche, lo scorso anno. E penso che anche le altre canzoni che abbiamo mandato siano andate benissimo: Laura Tesoro aveva una grande energia sul palco, e l’esibizione di Loic Nottet è stata fantastica.

OGAE Italy: Vorremmo anche sapere qualcosa dei tuoi progetti future. Come vedi la tua carriera dopo l’Eurovision Song Contest?

Sennek: Sto lavorando sul mio progetto solista e continuerò a farlo dopo Maggio. Ma prima, piena concentrazione su Lisbona!

OGAE Italy: Grazie, Sennek, per essere stata così gentile nel rispondere alle nostre domande. Ti auguriamo il meglio a Lisbona, e speriamo di incontrarti là. Buona fortuna!

E ringraziamo anche Robin De Veen che ha reso possibile questa intervista.

Photo credits: VRT/Marie Wynants