Home #nonsoloESC Dalla musica al cinema: Anna Eriksson con “M” alla Settimana Internazionale della...

Dalla musica al cinema: Anna Eriksson con “M” alla Settimana Internazionale della Critica

0
SHARE

Anna Eriksson, una delle cantanti finlandesi di maggior successo in assoluto, è nota agli eurofans per due ragioni fondamentali: per essersi classificata al secondo posto, dopo Nina Åström, nella selezione nazionale finlandese del 2000 (il suo brano era “Oot voimani mun”), e per avere vinto, nello stesso anno, l’OGAE Second Chance.

Adesso Anna si è presa una pausa dalla musica per esplorare nuovi territori: nella fattispecie, il cinema. Ha infatti realizzato il suo primo lungometraggio, “M”, nel quale, oltre a interprete principale, è regista, sceneggiatrice, addetta al montaggio, alle musiche, al suono, scenografa, costumista e produttrice.

“M” è presente nella Settimana Internazionale della Critica 2018, che si svolge nell’ambito della Mostra del Cinema di Venezia. Si tratta di una sezione autonoma organizzata dal SNCCI, Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani, la cui finalità è porre l’attenzione sulle opere prime. Ogni anno ne vengono selezionate sette, che concorrono all’assegnazione del premio conferito dal pubblico presente.

Come si legge, giustappunto, sul sito della manifestazione, il film “esplora il rapporto tra sessualità e morte, due concetti che sono solo all’apparenza due poli opposti, ma che in realtà si fondono in ognuno di noi, mascherando la paura della morte o il suo desiderio, il mondo dell’Eros.”

Ringraziando Daniel N. Casagrande, collaboratore della Settimana Internazionale della Critica e membro storico di OGAE Italy, e in attesa di poter essere spettatori di questo sicuramente interessante lungometraggio, rinfreschiamoci la memoria sull’aspetto canoro di Anna con la sua “Oot voimani mun”.