Home #nonsoloESC Da Sanremo Giovani all’Eurovision

Da Sanremo Giovani all’Eurovision

0
SHARE
Da sinistra Alessandra Drusian (Jalisse), Raphael Gualazzi, Nina Zilli, Francesco Gabbani, Ermal Meta, Fabrizio Moro

Per la prima volta dal 1984, Sanremo Giovani, la categoria del festival dedicata ai nuovi talenti della musica italiana, verrà scissa dal Festival stesso e anticipata di un paio di mesi.

Questo è quanto deciso da Claudio Baglioni, il direttore artistico in carica, nei giorni scorsi. Una novità per quanto riguarda il Festival più amato dagli italiani anche se, a dir la verità, si tratta di un’evoluzione del Sanremo Giovani istituito da Pippo Baudo a metà degli anni 90 o del più recente Sarà Sanremo di Carlo Conti.

Lo spazio dato ai giovani cantanti nella settimana sanremese è sempre stato piuttosto ridotto e molto spesso agli spettatori il loro passaggio in tv interessa il giusto. Così Baglioni ha pensato di dedicargli un’intera settimana con varie anteprime e due prime serate dal 17 al 21 Dicembre su Rai Uno.

24 giovani artisti under 36 si daranno battaglia per conquistare i due posti disponibili nella categoria unica che scenderà in campo sul palco dell’Ariston a Febbraio. I 2 fortunati gareggeranno contro 22 colleghi famosi per la vittoria finale.

Con ogni probabilità anche quest’anno il vincitore di Sanremo rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest  e non è detto che non sia proprio uno di questi due giovani.

Ma nel corso della storia del Festival, quanti cantanti passati per questa categoria hanno realmente rappresentato l’Italia?

Ultimo, il vincitore di Sanremo Giovani 2018

Iniziamo nel 1997 con i Jalisse. Il duo recentemente tornato alla ribalta grazie al programma Ora o mai più, partecipa a Sanremo Giovani 1996 con “Liberami” classificandosi al 6° posto. L’anno dopo, qualificati di diritto in un’apposita categoria riservata ai Giovani dell’anno precedente, riescono ad entrare nella categoria Campioni e a vincere l’intero Festival con l’indimenticata “Fiumi di parole“.

Nel 2011, l’anno del ritorno dell’Italia all’Eurovision dopo tantissimi anni di assenza, è proprio il vincitore di Sanremo Giovani Raphael Gualazzi il portabandiera italiano a Düsseldorf con la sua “Follia d’amore“.

L’anno dopo a Baku tocca a Nina Zilli difendere i colori italiani. Nina, scelta fra i partecipanti al Festival 2012, partecipa a Sanremo Giovani nel 2010 con “L’uomo che amava le donne” classificandosi al 3° posto.

Un altro partecipante nella categoria secondaria del Festival è Francesco Gabbani che vince nel 2016 con “Amen” e rappresenta l’Italia l’anno dopo da vincitore della categoria Campioni con “Occidentali’s karma“:

Quest’anno invece addirittura due ex partecipanti a Sanremo Giovani sono volati a Lisbona per l’Eurovision: Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Ermal Meta partecipa come membro del gruppo Ameba 4 nel 2006 con “Rido… forse mi sbaglio” venendo eliminato. Ci riprova senza successo nel 2010 con i La Fame Di Camilla e “Buio e luce“. Come solista invece si classifica al 3° posto con “Odio le favole” nel 2016.

Fabrizio Moro ci prova nel 2000 con “Un giorno senza fine” classificandosi al 13° posto e nel 2007 con “Pensa” riuscendo a vincere la categoria.

Non male se pensiamo che tutti questi artisti si sono classificati nella top 10 eurovisiva delle rispettive edizioni…!