Home #ESC2019 Eurovision 2019: in 24 nella Selecția Națională della Romania

Eurovision 2019: in 24 nella Selecția Națională della Romania

0
SHARE
MIHAI

La Romania ha annunciato i 24 artisti che prenderanno parte alla “Selectia Nationala”, la selezione romena per l’Eurovision Song Contest. Con qualche ritorno e numerosi debutti riuscirà il paese dell’est europa a vincere il suo primo Eurovision?

La Romania può vantare diversi ottimi risultati dopo il debutto datato 1993, i migliori piazzamenti risalgono al 2005 ed al 2010 quando con Luminita Anghel & System prima e Paula Seling e Ovi poi ha ottenuto il terzo posto, rispettivamente con i brani “Let Me Try” e “Playing with fire”.

Ma andiamo a scoprire l’elenco dei partecipanti alla selezione nazionale di quest’anno, dove a partire dalle semifinali in programma il 20 e il 27 Gennaio capiremo chi di loro volerà a Tel Aviv per prendere le redini dopo i “The Human” che lo scorso anno, per la prima volta, non hanno centrato la finale per la Romania.

Ecco i 24 che si contenderanno la vittoria:

  1. 2 Gents – “Ielele”
  2. Aldo Blaga – “Your journey”
  3. Berniceya – “The call”
  4. Claudiu Mirea – “We are the ones”
  5. Dan Bittman – “Pierd”
  6. Dya & Lucian Colareza – “Without you (Sin ti)”
  7. Echoes – “High heels on”
  8. Ester Peony – “On a Sunday”
  9. Georgy – “Tears”
  10. Johnny Badulescu – “Give up now”
  11. Laura Bretan – “Dear father”
  12. Letitia Moisescu & Sensibil Balkan – “Daina”
  13. M I H A I – “Baya (Speechless)”
  14. Nicola – “Weight of the world”
  15. Olivier Kaye – “Right now”
  16. Ommieh x Anakrisez – “Rock this way”
  17. Steam – “The way it goes”
  18. Teodora Dinu – “Skyscraper”
  19. The four – “The song of my heart”
  20. Trooper – “Destin”
  21. TWM – “Make me your man”
  22. Vaida – “Underground”
  23. Xandra – “Independent”
  24. Xonia – “Discrete”

Da segnalare i ritorni di Mihai Traistariu, ora M I H A I, quarto nel 2006 con “Tornerò”, di Nicola decima nel 2003 con “Don’t break my heart”, e di Dan Bitman ventunesimo nel 1994 con “Dincolo de nori”.