Home #ESC2019 Eurovision 2019: Miki rappresenterà la Spagna con “La venda”

Eurovision 2019: Miki rappresenterà la Spagna con “La venda”

0
SHARE

Miki ha vinto la selezione spagnola Gala Eurovisión e rappresenterà la Spagna al prossimo Eurovision Song Contest 2019 con la canzone “La venda“.

Miki, vero nome Miguel Núñez Pozo, nasce a Terrassa nel 1996 e studia chitarra e piano fin dall’adolescenza.

E’ vocalist della cover band Dalton Bang e la partecipazione a Operación Triunfo è la sua prima e vera occasione per diventare famoso.

In diretta dal Parc Audiovisional de Catalunya a Terrassa, Barcellona, nove cantanti e dieci canzoni si danno battaglia per un posto a Tel Aviv.

Roberto Leal presenta il Gala Eurovisión, il seguito internazionale del talent Operación Triunfo, coadiuvato da una giuria di esperti che commentano le canzoni in gara e della quale fanno parte Pastora Soler, la rappresentante spagnola all’Eurovsion 2012, Manuel Martos, Tony Aguilar e Doron Medalie, il compositore delle entry israeliane “Golden boy”, “Made of stars” e la vincitrice 2018 “Toy”.

Il vincitore viene decretato dal televoto del pubblico spagnolo.

Prima di iniziare un doveroso omaggio dalla vincitrice dell’Eurovision Netta: tutti i cantanti si esibiscono assieme in “Toy”.

Ma iniziamo con la gara:

  • Marilia – “Todo bien” (Sananda, Chris Wahle, Andreas Öhrn, Juan Carlos Fuguet López)

Marilia si ispira ai classici ritmi spagnoleggianti senza dimenticare di amalgamare il tutto con un’orchestrazione moderna e radiofonica.

  • Sabela – “Hoy soñaré” (Jesús Cañadilla, Alejandro de Pinedo)

Il genere che Sabela ci propone ricorda molto le ballate irlandesi con suoni tipici di quelle zone e del Nord della Spagna. Ritmo maestoso fra pop e fantasy.

  • Famous – “No puedo más” (Leroy Sánchez, Louis Biancaniello, Nolan Sipe)

Il vincitore di Operación Triunfo porta in gara una delle poche canzoni non contaminate da suoni latini, molto ben costruita e dal ritmo scandito. Un misto fra soul e pop con un tocco di gospel nel finale.

  • Natalia – “La clave” (Merche, Ander Pérez, Nuria Azzouzi, Rosa Martínez)

Latin pop anche per Natalia che strizza l’occhio all’hip hop dei successi internazionali. Sicuramente una canzone radiofonica.

Anche Julia si presenta con una classica ballata spagnola, forse un mid tempo, che punta tutto sulla sua voce. Passionale, romantica e malinconica.

  • Miki – “La venda” (Adriá Salas (La Pegatina))

Con Miki arriva il classico brano festoso dal sapore tropicale. Nessun dubbio che il ritornello sia il più orecchiabile e sicuramente farebbe ballare l’intera arena a Tel Aviv.

Noelia porta in gara una classica ballata spagnola a piena voce figlia dei grandi successi delle più famose cantanti come Marta Sánchez e la stessa Pastora Soler.

  • Carlos Right – “Se te nota” (Juan Pablo Isaza, Juan Pablo Villamil (Morat))

La canzone di Carlos unisce il classico battimano del flamenco a suoni quasi reggae. Forse l’unica pecca è la staticità del ritmo durante tutta la canzone.

  • Miki y Natalia – “Nadie se salva” (María Peláe, Nil Moliner, Javi Garabatto)

L’unico duetto sopravvissuto alla semifinale è un pop moderno sul genere latin pop. Non la canzone romantica come ci si poteva aspettare.

  • María – “Muérdeme” (Juan Luis Suárez, David Feito (El Sueño de Morfeo), Victoria Riba, Nuria Azzouzi y Rosa Martínez)

Sale sul palco la superfavorita dai fans e dai bookmakers. “Muérdeme” è una canzoncina leggera che strizza l’occhio a tutte le mode del momento nell’ambito del latin-pop. L’unica pecca forse è proprio la cantante che non è così sexy come la canzone richiederebbe.

Una breve intervista ad Alfred, il rappresentante spagnolo dell’anno scorso e arriva l’ospite della serata, la rappresentante cipriota a Lisbona Eleni Foureira.

E arrivano i risultati:

10 Carlos Right

9 Sabela

8 Julia

7 Famous

6 Marilia

5 Natalia

4 Noelia

3 Miki e Natalia

2 María

vince Miki!