Home #ESC2019 Eurovision 2019: Ester Peony rappresenterà la Romania con “On a sunday”

Eurovision 2019: Ester Peony rappresenterà la Romania con “On a sunday”

0
SHARE

Ester Peony rappresenterà la Romania a Tel Aviv per il 64° Eurovision Song Contest che si svolgerà dal 14 al 18 Maggio.

Ester Alexandra Cretu, nata a Bucharest 25 anni fa, canterà sul palco della Expo Tel Aviv “On a sunday” scritta con Alexandru Serbu e Ioana Victoria Badea.

Ester ha inciso il suo primo EP dal titolo “Dig it” nel 2018 mentre il suo debutto risale al 2015 con la canzone “Sub aripa” in un featuring con Vescan.

 

Aurelian Themisan e Ilinca Avram presentano in diretta dalla Sala Polivalenta di Bucharest la finale nazionale rumena Selecţia Naţională.

Dodici canzoni in gara provenienti da due precedenti semifinali si contendono il ruolo di rappresentante che verrà decretato da una giuria internazionale per il 75% e dal televoto per il restante 25%.

Ma ecco i 12 cantanti in gara e le relative canzoni:

Linda Teodosiu – Renegades: apre la gara Linda dalla Germania che interpreta la sua big ballad in modo convinto e a gran voce. Lo stage ricorda moltissimo la Svezia dell’Eurovision 2014.

Olivier Kaye – Right Now: Oliver è belga ma è conosciuto in Romania per avere vinto il Cerbul De Aur 2018. Il suo brano è molto internazionale e con un ritmo coinvolgente coadiuvato da due ballerine e quattro coristi. La canzone è scritta da Ovi il rappresentante rumeno del 2010 e del 2014 con Paula Seling.

Laura Bretan – Dear Father: ed ecco la super favorita Laura. Giovanissima porta in gara un brano popera che esalta in modo eccezionale la sua voce. Atmosfera surreale con fumo e luci blu. Nel finale arriva il coro ed è un’esplosione di voci. Sicuramente è lei quella da battere… anche all’Eurovision vero e proprio in caso di vittoria.

Teodora Dinu – Skyscraper: Teodora parte con qualche problema di intonazione nelle note basse. La sua rock ballad esplode nel ritornello che però evidenzia ancora qualche imperfezione vocale che i quattro coristi non riescono a correggere.

Claudio Mirea – We Are the Ones: in canottiera e chitarra Claudio ci propone la sua ballata country con la sua band a seguito. Il ritornello quasi dance e scontato rovina l’atmosfera creata dall’introduzione.

Aldo Blaga – Your Journey: ballata romantica con pianoforte e ritornello sparato a gran voce in pieno stile mediterraneo. Una coppia di ballerini volteggia sul palco.

Ester Peony – On a Sunday: seduta su di una sedia Ester ci propone la sua ballata elettrosoul con percussionisti, chitarristi e coriste sullo sfondo. Molto suggestiva la messa in scena con un bosco sotto la pioggia.

Letitia Moisescu & Sensibil Balkan – D A I N A: questo è sicuramente il brano più rappresentativo della canzone folk locale con un inizio pop che esplode in un ritornello trascinante tipicamente turbofolk. Sarebbe sicuramente una scelta alternativa che molto probabilmente la giuria internazionale non gradirà.

Bella Santiago – Army of Love: ed ecco l’altra super favorita per la vittoria finale. La bella Bella porta in gara un brano pop dance con suoni etnici. Contornata da quattro ballerini seminudi e truccata come un’indigena interpreta perfettamente il suo brano che possiamo definire tribale.

Trooper – Destin: inizio rock per questo brano piuttosto particolare che dopo pochi secondi si trasforma in rockopera. Molto corale e orecchiabile sicuramente si distingue da tutti gli altri.

DYA & Lucian Colareza – Without You (Sin Ti): l’unico duetto della serata ci propone una romantica ballata bilingue. La metà in spagnolo è cantata da Lucian mentre la metà in inglese è cantata da DYA. Purtroppo il tutto non decolla mai.

Vaida – Underground: su di un piedistallo e contornata da quattro ballerine Vaida chiude la gara con il suo pop dal sapore internazionale stonando un po’.

La giuria internazionale è composta da:

  • Emmelie de Forest – la vincitrice danese dell’Eurovision 2013
  • Tali Eshkoli
  • William Lee Adams
  • Deban Aderemi
  • Serban Cazan
  • Alex Calancea

Ospiti della serata Netta, la vincitrice dell’Eurovision in carica, e l’albanese Inis Neziri vincitrice del Cerbul de Aur 2018.

Ed ecco i risultati… vince a sorpresa Ester Peony!

Al secondo posto Laura Bretan, vincitrice del televoto, e al terzo Bella Santiago.