Home #ESC2019 Eurovision 2019: Joci Pápai rappresenterà l’Ungheria con “Az én apám”

Eurovision 2019: Joci Pápai rappresenterà l’Ungheria con “Az én apám”

0
SHARE

Joci Pápai rappresenterà l’Ungheria al 64° Eurovision Song Contest che si svolgerà a Tel Aviv dal 14 al 18 Maggio.

Joci canterà “Az én apám“, in italiano “Mio padre”, scritta dallo stesso cantante in collaborazione con Molnár Ferenc Caramel.

“Az én apám” è la seconda canzone dedicata al papà che parteciperà all’Eurovision Song Contest assieme alla entry italiana “Soldi” di Mahmood.

Joci, classe 1981, ha già rappresentato l’Ungheria nel 2017 con “Origo” classificandosi all’ottavo posto ed ha iniziato la sua carriera nel 2005 con la partecipazione al talent Megasztár.

 

A Dal 2019

La selezione nazionale A Dal 2019 si è svolta negli studi della MTVA a Budapest.

In gara otto brani giudicati da una giuria di esperti e dal televoto. Nella prima fase la giuria decreterà i quattro artisti che si scontreranno nella super finale. Il vincitore verrà deciso solamente dal televoto.

A presentare lo show Gábot Alfréd Fehérvári, il rappresentante ungherese all’Eurovision 2016, e Bogi Dallos.

The Middletonz – Roses: l’unica canzone in inglese della serata è presentata da András Kállay Saunders, il rappresentante ungherese del 2014, e dal rapper di origine iraniano-olandese Slashkovic. Lo stile di András è inconfondibile e la canzone è composta da varie parti che si fondono in un’unica ballata pop. Sul palco anche un corista , due ballerini e ovviamente tanti petali di rosa.

Gergő Oláh – Hozzád bújnék: uno dei veterani di questa edizione ci riprova con una ballata ben interpretata ma che non lascia il segno.

Bogi Nagy – Holnap: dentro ad un abito enorme tipo quello usato dalla Moldavia nel 2013 sul quale vengono proiettate delle immagini, Bogi canta la sua delicata ballata unplugged che sinceramente non necessita di tanto sfarzo essendo già bella di suo nella freschezza dei suoi 16 anni.

Fatal Error – Kulcs: sulla scia dei vincitori della scorsa edizione AWS, la band di heavy metal porta in gara un brano con un ritornello tutto musicale. Scelta molto particolare che però funziona grazie anche all’energia dei musicisti e del cantante.

Joci Pápai – Az én apám: scende in campo il vincitore e rappresentante all’Eurovision dell’edizione 2017. La classe non è acqua e in effetti la differenza si sente. Joci interpreta in modo convinto e deciso la sua bella ballata impreziosita da un arrangiamento molto curato.

Gergő Szekér – Madár, repülj!: il vincitore dell’ultima edizione di X Factor Hungary ci prova con un brano che rispetta la tradizione musicale ungherese ma con alcune parti rap. Sullo sfondo due ballerini che volteggiano e interagiscono con il cantante e sul finale si arrampicano sulla scenografia di sfondo.

Acoustic Planet – Nyári zápor: sapori di tradizione ungherese nella ballata degli Acoustic Planet che però strizza l’occhio anche al pop internazionale riuscendo perfettamente nell’intento di proporre qualcosa di moderno ma classico allo stesso tempo.

Bence Vavra – Szótlanság: suoni elettronici per questa ballata pop dal ritmo sostenuto. Sul palco molte porte ed una ballerina che cerca la via d’uscita.

Ed ecco i primi risultati. La giuria ha deciso che accederanno alla super finale:

  • Bogi Nagy – Holnap
  • Joci Pápai – Az én apám
  • Bence Vavra – Szótlanság
  • Acoustic Planet – Nyári zápor

Parte il televoto e vince… Joci Pápai!