Home #ESC2021 Eurovision 2021: i The Roop ci riprovano al Pabandom iš naujo! 2021

Eurovision 2021: i The Roop ci riprovano al Pabandom iš naujo! 2021

0
SHARE

È ormai passato un po’ da quando sono state annunciate le 23 candidature per l’edizione 2021 della selezione lituana per l’Eurovision Song Contest.

Pabandom iš naujo! 2021 si terrà a partire dal 16 gennaio e pochi giorni fa sono state rese note anche le canzoni che potranno essere ascoltate e su cui si giocherà la prossima partecipazione all’evento continentale più atteso dagli amanti della musica.

La scorsa edizione, purtroppo cancellata a causa della pandemia che ha colpito tutto il mondo, la Lituania si presentava come papabile vincitore, stando ai bookmakers e i The Roop si sono portati a casa il titolo attribuito ogni anno dai circoli OGAE con la loro On Fire. Proprio a loro è stato permesso di saltare le selezioni ed esibirsi direttamente in finale, una sorta di “premio di consolazione” che ha però un sapore amaro.

The Roop

La Lituania ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 (20 partecipazioni, 13 Finali). Fino ad ora la posizione migliore raggiunta è il sesto posto ottenuto nel 2006 con “We Are the Winners” (Mes esame nugalėtojai) dei LT United. È l’unica delle tre repubbliche baltiche a non aver vinto la manifestazione, nonostante molte siano state le ottime proposte presentate.

Il 24 dicembre sono stati annunciati 23 partecipanti, di cui 2 note conoscenze degli eurofan, anche meno attenti, a parte i The Roop. Si trattava di Vilija Matačiūnaitė, col nome d’arte di Sunday Afternoon, che ha già rappresentato la Lituania nel 2014 col brano “Attention” ed Evelina Sasenko, finalista nel 2011 con “C’est ma vie”. Oltre che nomi di spicco per la Repubblica baltica per le loro partecipazioni a spettacoli televisivi.

Questi nomi si sono però ridotti a 21 dopo le defezioni prima di Gintarė Korsakaitė, che ha dichiarato il suo ritiro poco prima della fine del 2020 e di Evelina Sašenko, tra le più attese, che ha dovuto ritirarsi, suo malgrado, per l’impossibilità di poter provare a causa delle restrizioni a cui è costretta nel suo comune di residenza.

I 21 partecipanti sono quindi:

  • Aistė Brokenleg – Home
  • Aldegunda – Sit Down – Aldegunda ha tentato l’ultima volta l’Eurovision nel 2019, quando ha raggiunto la fase semifinale della competizione nazionale lituana con “I Want Your Love”.
  • Donata Virbilaitė – The Way I Am
  • Evita Cololo – Be paslapcių
  • Gabrielė Goštautaitė – Freedom
  • Gabrielius Vagelis – My Guy
  • Gebrasy (Audrius Petrauskas) – Where’d You Wanna Go?
  • Martyna Jezepčikaitė – F**k You Very Much
  • Milita Daikerytė – Shadows
  • Cosmic Bride (Natalja Chareckaja) – Solitary Star
  • Norbert / Norbe – Man in Need
  • Rapolas Meškauskas – Degam
  • Thomas Tumosa (Thomukas) – Wish
  • Titas and Benas – No
  • Sunday Afternoon (Vilija Matačiūnaitė) – Open – La star lituana dell’Eurovision 2014 Vilija Matačiūnaitė torna con un nuovo nome d’arte: Sunday Afternoon. “Attenzione” ha mancato di poco la qualificazione nel 2014, finendo 11 ° nella sua semifinale. Ha partecipato per l’ultima volta alla selezione nazionale nel 2017. In quell’occasione non è riuscita a superare il primo turno.
  • Voldemaras Petersonas – I Never Fall for You Again
  • Be U – Love Yourself
  • Twosome – I Love My Bear
  • UnoBand – Eisiu
  • Black Spikes and Indre Launikonyte – Don’t Tell Me
Vilija Matačiūnaitė

A questi si aggiungeranno i The Roop, con Discoteque , che vedremo direttamente nella finale del 6 febbraio.

Quattro saranno le serate in cui si snoderà la selezione, 2 turni di qualificazione con 10 partecipanti ognuno, la semifinale il 30 gennaio e la finale del 6 febbraio.

A decidere i qualificati saranno il televoto e una giuria diversa per ogni serata, che avranno entrambi il peso del 50%.

Non ci resta che ascoltare e aspettare che anche la Lituania presenti il suo Campione.

Intanto qui possiamo conoscerli un po’ con un Recap che ce li mostra nelle loro esperienze musicali precedenti in quanto le canzoni in gara non sono ancora del tutto note.