Home Rétro and Guest Jury Hits Quando non c’era ancora il Second Chance: Anna Oxa rappresenta OGAE Italy...

Quando non c’era ancora il Second Chance: Anna Oxa rappresenta OGAE Italy al Guest Jury Hits 1978

0
SHARE

Eh sì ragazzi, avete letto bene: 1978. No, non è uno sbaglio, e non vi trovate in un ipotetico numero 4 di “Ritorno al futuro”. E, anche se il nostro blog è ancora alle prime armi. non abbiamo riciclato un articolo di qualche annetto fa solo per riempire gli spazi vuoti. Al contrario: oggi vogliamo parlarvi di uno dei concorsi meno conosciuti, ma non per questo meno interessanti, del circuito OGAE: il “Second Chance Retro/Guest Jury Hits”.

Il concorso “Second Chance Retro” è nato sulla base del “Second Chance”, nel quale entrano in gara quelle canzoni che non hanno avuto abbastanza fortuna, nella loro selezione nazionale, da essere le prescelte per rappresentare il loro Paese all’ESC. Tale concorso è iniziato nel 1987, e, con gli anni, ha acquisito una popolarità sempre maggiore all’interno del circuito. Visto il successo del concorso tra i fans OGAE, nel 2003 Gary Speirs ha avuto la brillante intuizione di cominciare un viaggio “a ritroso” negli anni in cui il “Second Chance” non era ancora stato inventato, partendo dal 1986. E’ nato così il “Second Chance Retro”, una sorta di “Second Chance” vintage, una vera e propria miniera di canzoni nostalgiche, curiose, evocative, che ai più grandicelli non mancano di ricordare quegli anni lontani nei quali l’Eurofestival, come allora si chiamava, era uno spettacolo del Sabato sera per tutta la famiglia.

E’ stato solo l’anno seguente, nel 2004, che Gary ha avuto un pensiero anche per quei Paesi che, all’epoca, non avevano una propria selezione nazionale, o addirittura non partecipavano all’ESC: è nato così il “Guest Jury Hits”, concorso abbinato al “Second Chance Retro”, nel quale i Paesi in questione possono presentare un loro successo relativo all’anno che viene preso in considerazione. Ci sono così due gare e due vincitori in un unico concorso, e naturalmente una doppia razione di musica per tutti i giurati!

Dal 1982, anno in cui ha partecipato per la prima volta al “Guest Jury Hits”, vincendolo con “Sarà quel che sarà” di Tiziana Rivale, OGAE Italy è finora imbattuto, avendo collezionato una serie di vittorie per merito di Riccardo Fogli (“Storie di tutti i giorni”), i Ricchi e Poveri (“Sarà perché ti amo”) e Umberto Tozzi, due volte in gara con “Stella stai” e “Gloria”, che è riuscita nel non facile compito di contrastare nientemeno che “Heart of glass” dei Blondie, presentata da OGAE Resto del Mondo.

E quest’anno? Quest’anno celebriamo il 1978. Non mancano, quale motivo di ulteriore interesse, nomi ben noti al pubblico dell’ESC: nel “Second Chance Retro” abbiamo gli Olsen Brothers, i danesi vincitori dell’ESC 2000, oltre alla svedese Kikki Danielsson e alla norvegese Anita Skorgan; per quanto riguarda il “Guest Jury Hits”, la Russia schiera Alla Pugacheva e l’Austria Udo Jürgens, vincitore dell’ESC 1966, ma anche l’Italia presenta una vecchia conoscenza degli eurofans: Anna Oxa con il suo pezzo di debutto “Un’emozione da poco”. Sarà la sesta vittoria per OGAE Italy? Noi lo speriamo! Forza Anna!!!