Svizzera: no, non è Lys Assia. I Sinplus vanno a Baku!

0
140

Si è conclusa poche ore fa la selezione nazionale svizzera per l’ESC 2012 di Baku, e, come spesso succede, le previsioni della vigilia sono state ribaltate. Infatti, la superfavorita Lys Assia, prima vincitrice dell’ESC nel lontano 1956, ha dovuto abbandonare le speranze di tornare in gara dopo 55 anni con la sua “C’était ma vie”. Alla tradizione melodica e all’indubbio interesse che la partecipazione di Lys avrebbe generato fra i fans, la Svizzera ha preferito l’energia rock del gruppo dei Sinplus.

I Sinplus sono un gruppo ticinese, i cui componenti sono Gabriel Broggini, Ivan Broggini, GL Monforte e Remo Monforte. Questa la sintesi del loro percorso musicale, così come appare sul loro blog: “Ciò che questa rock band denuncia è il perbenismo, oltre il quale imperversano la disinformazione, l’intimidazione, la manipolazione e la conseguente schiavitù mentale. I Sinplus cantano senza compromessi di rapporti interpersonali con l’obiettivo di spronare l’individuo a dire la propria.” Per saperne di più: http://sinplus.blogspot.com/

Idea di fondo interessante, musica sicuramente coinvolgente: l’unico neo di tutto questo, almeno per i puristi eurofestivalieri, è la scelta della lingua inglese per il pezzo “Unbreakable” che rappresenterà la Svizzera a Baku. Forse un bel testo in italiano sarebbe stato altrettanto efficace e, anzi, molto più rappresentativo delle origini della band, ma non si può avere tutto. D’altronde, la libertà di lingua vale per tutti, anche per un Paese come la Svizzera che non ne avrebbe bisogno, potendo scegliere fra ben tre lingue ufficiali, senza contare il romancio (vi ricordate i Furbaz nel 1989?).

In ogni caso, in qualsiasi lingua sia, buona fortuna Svizzera! Noi intanto ci godiamo la performance dei Sinplus, aspettando l’esibizione di Baku!