La trasgressione? E’ un classico. Engelbert Humperdinck per il Regno Unito!

0
142

Sembravano quasi certe le Atomic Kitten, tallonate da vicino dalle due ex Spice Girls Mel C. e Geri Halliwell, e un poco più da lontano da vari altri nomi forse non proprio freschissimi, ma appartenenti comunque alla tradizione pop giovanile dagli anni 90 in poi. E invece il Regno Unito, con il suo annuncio di questa sera, ha spiazzato tutti: il suo rappresentante all’ESC 2012 di Baku sarà un nome di fama mondiale, ma non una stella del pop, bensì un crooner. Nientemeno che Engelbert Humperdinck!

Sappiamo bene che il suo nome dirà poco o niente ai fans più giovani, ma probabilmente i più “vissuti” avranno ben chiaro di chi si tratta. Nato in India, a Madras, nel 1936, Arnold George Dorsey (questo il suo vero nome) ha iniziato la sua carriera negli anni 50 e, sebbene attraversando alti e bassi di popolarità, non ha mai veramente conosciuto periodi di oblio, arrivando a essere considerato un classico di prima grandezza.

Certo, al giorno d’oggi portare un genere come questo all’ESC può essere considerata la vera trasgressione. Onore al Regno Unito che si distacca in modo così netto dalla massa, correndo un consistente rischio: la voce e la professionalità di questo grande artista saranno apprezzate anche dal pubblico dell’ESC, o la sua canzone, della quale ancora non si conosce il titolo e che verrà presentata in seguito, dovrà soccombere sotto colpi di “La la love” e “Woki mit dem Popo”?

Intanto aiutiamo i fans più giovani ad abituare l’orecchio al suo stile: questa è “The last waltz”, della quale anche Dalida incise una versione italiana dal titolo “L’ultimo valzer”.