Una fondazione per Mia Martini

0
205

E’stata presentata il 30 Ottobre la Fondazione Mia Martini. Nata su iniziativa di Leda Berté, sorella della sfortunata interprete di “Libera” e “Rapsodia”, la fondazione, senza scopo di lucro, vuole tutelare l’arte della grande Mimì e, allo stesso tempo, dare una possibilità alle donne di talento.

Questi, in sintesi, gli scopi principali della fondazione:

1) Inventariare, sistematizzare, conservare e curare la memoria della musica, dei testi, della voce e delle interpretazioni di Mia Martini (al secolo Domenica Adriana Rita Bertè).
2) Istituire luoghi e narrazioni (oggettuali e sociali) per raccogliere, conservare, curare e tramandare la storia umana e civile di Mia Martini.
3) Progettare, programmare, realizzare, diffondere, monitorare, ri-progettare e conservare narrazioni etiche per contribuire ai processi epici di formazione e socializzazione del principio di speranza e di emancipazione per e delle nuove generazioni
4) Istituire centri di ricerca sulla musica in quanto competenza per lo sviluppo dell’intelligenza emotiva e per quello di alcune caratteristiche costitutive delle intelligenze cognitive e sociali.
5) Istituire centri di ricerca sulla musica come uno dei substrati psicoterapici.
6) Istituire centri di ricerca sulla musica come mezzo e messaggio di comunicazione antropologica multietnica e multiculturale.

Per chi volesse saperne di più, ecco il link al sito internet http://www.fondazionemiamartini.it/

Per accompagnare questo articolo, guardiamoci ancora la dolce Mimì nell’interpretazione di “Libera”.