Klapa: la Croazia alla ricerca delle proprie radici

0
31

Scelta coraggiosa e inaspettata, quest’anno, per l’emittente croata HRT, che ha annunciato il requisito fondamentale per i pezzi che verranno proposti alla selezione per l’ESC 2013: dovranno appartenere al genere musicale klapa.

La klapa, che letteralmente significa “compagnia, gruppo di amici”, è una forma di musica a cappella, talvolta accompagnata da un solo mandolino o chitarra, e solitamente eseguita da voci maschili. Le sue origini sono quelle di canto liturgico, sviluppatosi poi però in celebrazione della vita, dell’amore, del vino e del cibo, anche se una parte del repertorio è rimasta sui temi religiosi, spaziando anche verso l’orgoglio nazionale e l’amore di patria.

Malgrado si tratti a tutti gli effetti di musica tradizionale, la klapa è ancora oggi viva e in continua evoluzione, popolare in tutta la Croazia e in particolare in Dalmazia. Vi sono anche festival dedicati a essa: il più importante è quello di Omiš.

Resta da vedere quali risultati, sia in termini di selezione nazionale che a livello di classifica ESC, darà questa decisione della HRT. Decisione che ci strappa comunque un applauso: in mezzo a tante “americanate” e a tanti ritmi omologati che si affacciano ogni anno alla scena ESC, questo orgoglio per le proprie radici è sicuramente rimarchevole.

Per avere un’idea della klapa, ascoltiamo il gruppo Sagena, illustre esponente di questo genere, in una delle sue interpretazioni.