Le ragioni di una scelta: Ralph Siegel parla di Valentina Monetta

0
127

La scelta di Valentina Monetta come rappresentante di San Marino anche per l’ESC 2013 ha colto tutti di sorpresa. Non si tratta certo della prima situazione di questo genere nella storia dell’Eurovision, ma è però vero che, pur essendo Valentina un’interprete di prim’ordine, e Ralph Siegel un autore a dir poco leggendario per quanto riguarda l’ESC, la canzone dello scorso anno, “The social network song – Oh, oh, uh, oh, oh”, aveva suscitato non poche perplessità, tanto che molti fans si sono meravigliati di questa decisione di confermare anche per quest’anno lo stesso team del 2012.

Ce la spiega Ralph Siegel, con una lettera aperta che vi riportiamo così come è stata scritta. Buona lettura, e ancora auguri di buona fortuna a Valentina, a Ralph Siegel e a tutto il team di San Marino!

“Cari amici dell’Eurofestival,
è un grande onore per me rappresentare ancora una volta San Marino all’Eurofestival.
Il mio caro amico, nonchè paroliere, Mauro Balestri ed io siamo più che contenti che la giuria, composta da musicisti esperti e professionisti, abbia scelto la nostra canzone ‘Crisalide’ tra tutte le proposte arrivate in televisione.
Valentina, Mauro ed io abbiamo lavorato mesi per creare i tre minuti della canzone e ancora il lavoro non è completo, faremo piccoli cambiamenti fino all’ultimo momento. Questo significa anche scegliere l’abito dello show, la coreografia, le foto e il trucco, e la versione definitiva – in italiano e in inglese (‘Chrysalis’) – del video.
Siamo orgogliosi di collaborare col meraviglioso art director Fabrizio Raggi, che è in grado di trasformare e realizzare i nostri sogni visivi per questa speciale canzone in maniera così creativa e fantastica. La trasformazione cui va incontro una ‘crisalide’ è anche un sinonimo, un simbolo per quella grande e talentuosa cantante sammarinese che è Valentina Monetta. La quale merita, dopo molti e duri anni di ricerca creativa, di volare alta sopra le difficoltà, ma sempre nell’eccitante mondo della musica e dentro i cuori di milioni di telespettatori.
L’Eurofestival è un passo verso l’eternità e la fama e noi daremo il massimo per guadagnarci il rispetto e il supporto dei milioni di amici a San Marino e in Europa.
Da quando sono nato, la musica è stata la mia vita e devo ringraziare tutte le persone che mi sono vicine, che ancora mi donano il loro cuore, supporto, conoscenza, potenza, buona volontà e motivazioni per andare avanti.
Grazie al Direttore Generale Carlo Romeo e a San Marino RTV, grazie Valentina Monetta, Alessandro Capicchioni e grazie San Marino, incrociate le dite e augurateci buona fortuna!”