Frank Panduro fa sul serio: copriamo la prigione di Horsens!

0
107
Foto: Ekstra Bladet

Non c’è che dire, determinato lo è sicuramente. Frank Panduro, direttore della ex prigione di Horsens, attualmente una location per eventi all’aria aperta, non si è certo spaventato quando, alla sua proposta di ospitare l’ESC 2014 nella struttura che gestisce, gli è stato obiettato che non sarebbe il caso di programmare l’Eurovision Song Contest a cielo scoperto. In effetti, ha già trovato una soluzione.

Nessun problema, ha ribattuto Panduro: copriremo la location con un tetto in vetro di 10.000 metri quadri. A quanto dichiara, ci sarebbero già gli investitori pronti a sostenere l’idea, e non sarebbe necessario gran che di tempo. Intervistato da Ekstra Bladet, Panduro ha sottolineato come la location che rappresenta sia adatta a grandi eventi, oltre ad avere una rilevanza storica.

Panduro è convinto che sia necessario cercare idee nuove per la manifestazione. C’è bisogno di rinnovamento, dice, sia per il Melodi Grand Prix che per l’ESC. Mentre gli artisti sono ottimi, gli allestimenti, secondo il suo pensiero, risultano sempre simili di anno in anno. Immaginate, invece, un ambiente come quello di una ex prigione, dove i commentatori possano svolgere il loro lavoro dall’intimità delle celle!

Insomma, il nostro Frank Panduro, oltre ad avere un nome che si adatta perfettamente al suo ruolo (non vi ricorda un gangster americano?), ha sicuramente una buona dose di grinta e determinazione. Vedremo presto se le sue qualità saranno premiate!