Fogli “Tale e Quale” a Branduardi!

0
10

Ancora tre esibizioni di interesse eurovisivo alla puntata di “Tale e Quale Show” andata in onda ieri sera. Il popolare show di Carlo Conti continua, infatti, ad attingere a piene mani dalla schiera di cantanti che hanno rappresentato l’Italia (e non solo) all’ESC.

Iniziamo dal “vero” cantante eurovisivo, cioè Riccardo Fogli, che ha dato vita a uno strepitoso Angelo Branduardi che gli è valso il secondo posto ex aequo. Se travestirsi in modo da somigliare al menestrello della canzone italiana non è impresa difficilissima, straordinaria in questo caso è stata la vocalità, che ha ripreso in tutto e per tutto i soffiati e la dizione “staccata” dell’Angelo della nostra musica. Brani scelti, i celeberrimi “Cogli la prima mela” e “Alla fiera dell’Est”.

E’ stato certamente molto più difficile per Fiordaliso imitare Fausto Leali (nostro rappresentante nel 1989 in coppia con Anna Oxa). Oltre al fatto che travestirsi da Fausto sarebbe impresa improba per chiunque, Leali ha comunque un timbro vocale che una donna non può, con tutta la buona volontà, riuscire a riprodurre. Buona, comunque, la gestualità nell’interpretazione di “Deborah”.

“Appena atterrato da Mosca”, Albano è stato imitato da Silvia Salemi. Nel guardarla, sembrava di rivedere un Albano anni ’60 vestito da Albano del nuovo millennio. La voce di Albano è in realtà inimitabile, ma Silvia ha insistito sul vibrato per farne, quantomeno, un’ottima caricatura. Curato anche il lavoro sulla gestualità. Tutt’altro che facile il brano scelto, “E’ la mia vita”. Ma, d’altronde, quale brano del repertorio di Albano può dirsi facile da cantare?

Appuntamento, come sempre, alla prossima puntata, con una nota “piccante”: Riccardo Fogli dovrà imitare Patty Pravo. Abbinamento abbastanza imbarazzante, che Riccardo sembra comunque avere preso con tranquilla “nonchalance”. D’altronde, da quella vicenda che portò al distacco di Riccardo dai Pooh e dall’allora moglie Viola Valentino sono passati ormai molti anni.