Emozioni norvegesi

0
99

La Norvegia ha scelto il suo rappresentante per Copenhagen.

Ma andiamo con ordine. Lo spettacolo è stato presentato da Jenny Skavlan e Erik Solbakken, l’ultimo dei quali è un volto noto per il pubblico dell’Eurovision visto che era uno dei conduttori di Oslo 2010.

Nove gli artisti in gara:

 

1.     El Cuero – Ain’t no love in this city no more
2.     Elisabeth Carew – Sole survivor
3.     Knut Kippersund Nesdal – Taste of you
4.     Dina Misund – Needs
5.     Mo – Heal
6.     Linnea Dale – High hopes
7.     Charlie – Hit me up
8.     Carl Espen – Silent storm
9.     Oda & Wulff – Sing
Come sempre tanti i volti giovani della scena musicale norvegese selezionati tra oltre 600 proposte ricevute.
I primi ad esibirsi sono il gruppo rock El Cuero. La band è formata dai fratelli Håvard (voce e chitarra) e Brynjar Takle-Ohr (batteria), Øyvind Blomstrom (chitarra) e Tommy Reite (basso). Il gruppo affonda le sue radici nel panorama rock americano. Propone un rock vigoroso ed energico che ha scaldato il pubblico..
Segue Elisabeth Carew, l’unica dei partecipanti di quest’anno che ha preso parte alla selezione per l’Eurovision in passato, nel 2010 con il brano “Rocket fuel” nel 2010. “Sole survivor” è stata scritta dalla stessa Carew in collaborazione con il manager David Eriksen e Simon Climie, che ha scritto per artisti del calibro di Eric Clapton e Aretha Franklin e Mats Skåre.
Knut Kippersund Nesdal è uno studente dell’Accademia di Musica di Oslo. E’ un musicista versatile. Sta studiando musica classica, canta in gruppi jazz ed è attivo nella band pop-rock New Brian. “Taste of you” è una canzone pop orecchiabile scritta e composta da Magnus Hængsle.
Dina Misund ha pubblicato il suo primo singolo nel 2008 e due anni dopo l’album “List” è entrata nella playlist di NRK P1. Da allora ha spaziato tra pop e musica country. La canzone che propone questa sera è ispirata al film americano “Into the wild”.
Il pubblico norvegese ha conosciuto Mo nel 2010 quando partecipò a “X factor” finendo al quarto posto. A questo sono seguiti due singoli e apparizioni in diversi programmi televisivi. Nel 2011 Mo ha deciso di staccare la spina da tutto e da tutti per lavorare con tranquillità a nuove canzoni. Si presenta con il brano “Heal” una ballata pop che invita a rialzarsi dopo aver passato un periodo difficile.
Linnea Dale è nel panorama musicale dal 2007. La svolta definitiva arrivò come vocalist nella band Donkeyboy. Nel 2010 Dale ha deciso di tentare la carriera solista. “High hopes” è stata scritta dalla Dale e da Kim Berg Seth, quest’ultimo ben noto come produttore di Alexander Rybak nell’album di debutto di quest’ultimo “Fairytales”.
Charlie ha deciso: sarà un’artista. E per farlo si è data la scadenza di un anno. Ci riuscirà? Intanto ha contattato il produttore e manager Lars Hustoft con il quale sta lavorando alla pubblicazione del suo primo album “Hit me up” e una canzone pop elegante, scritta da Hustoft con Jon Asher e Melanie Fontana. Gli ultimi due hanno lavorato con artisti di fama mondiale come Katy Perry, Justin Bieber e Christina Milian. Ma Charlie non è nuova per il mondo della canzone. Quando aveva 10 anni ha partecipato a MGPjr con la canzone «Kjendiser».
Carl Espen non è un musicista a “tempo pieno” e il suo debutto sulla scena musicale nazionale norvegese avviene attraverso questa edizione del Melodi Gran Prix. La canzone, scritta dal cugino Josefin Winther, si chiama “Silent storm” e si riferisce all’avere una tempesta silenziosa di emozioni dentro il cuore.

Anche l’economista Christer Wulff e l’infermiera Oda Kvingedal Larsen non avevano fatto della musica la loro attività lavorativa primaria anche se entrambi suonano da anni. Christer si è esibito in numerosi festival norvegesi. Oda ha sfondato nel programma televisivo “The Voice” lo scorso anno. “Sing” è scritto e composto da Wulff ed è la prima collaborazione fra questi due artisti.

Ospiti della serata Margaret Berger, Stella Mwangi, Christine Guldbrandsen e altri volti noti al pubblico dell’Eurovision
E dopo una finale fra il giovanissimo Knut Kippersund Nesdal, il romantico Carl Espen, l’amatissimo Mo e l’intima Linnea Dale sarà Carl Espen a rappresentare la Norvegia quest’anno. 

Ascoltiamo la canzone vincitrice.