Home Senza categoria ESC, ponti sull’Europa!

ESC, ponti sull’Europa!

0
SHARE

“Building bridges” è lo slogan dell’Eurovision Song Contest 2015 presentato oggi dalla ORF, che lo ha selezionato fra centinaia di proposte sia interne che da parte di esterni. La proposta è dell’agenzia creativa PKB BBDO.

Uno slogan particolarmente azzeccato e pertinente: se è vero che “una canzone può essere un ponte” (ricordate Joy Flemming?), l’ESC è la manifestazione che più di tutte rispecchia questa verità. Ponti fra stati diversi, culture diverse, mentalità diverse, che vengono uniti dalle sette note. Quale migliore prospettiva che quella di riempire l’Europa di ponti musicali?

Nelle parole del Direttore Generale dell’ORF Dr. Alexander Wrabetz, “intendiamo questo slogan come una logica estensione dell’idea formulata e vissuta da Conchita Wurst all’ESC 2014: l’importanza dell’apertura e della tolleranza attraverso tutte le frontiere per l’unione e l’interazione. Con l’edizione di Vienna vogliamo che la musica costruisca ponti attraverso le frontiere, le culture e le lingue. Alla luce del potere infinito del grande evento comune europeo, vogliamo che tutti creino ponti e uniscano le mani”.

Jon Ola Sand commenta: “E’ un bellissimo slogan che cattura il senso dell’ESC sin dal 1956: unire le persone. Non vediamo l’ora di continuare a costruire insieme ai nostri colleghi austriaci nei prossimi mesi: sarà il più grande ponte che l’ORF abbia mai costruito!”

Poteva esistere uno slogan migliore? Per noi, 12 points!