La vittoria del guerriero: Amber a Vienna per Malta

0
71

Sarà stata la coincidenza con il praticamente omonimo singolo di Marco Mengoni che ha portato fortuna, o sarà stata la splendida voce, o la grande energia che Amber ha messo nella sua interpretazione, o un poco di tutto questo: fatto sta che questa sera Amber e la sua canzone “Warrior” sono state incoronate regine del MESC 2014-2015.

Ben staccati la seconda classificata, Christabelle con “Rush”, e il terzo, Glen Vella con “Breakaway”. Meno fortuna per le pur acclamatissime sorelle Ekklesia con “Love and let go”, per il bravissimo Franklin di “Still here” scritta da Alexander Rybak, per i fratelli Bezzina di “Beautiful to me”. Amber ha sbaragliato tutti e vola a portare la bandiera maltese a Vienna.

Lo show è stato come al solito serrato ma disturbato da qualche spot pubblicitario di troppo, e impreziosito dalle esibizioni di Conchita Wurst, dapprima in “Rise like a Phoenix” e poi in “Heroes”, e dei Firelight che hanno interpretato “Coming home”, “Talk dirty” e Backdrop of life”.

Malta, quindi, in festa per Amber, ma la canzone sarà effettivamente questa o verrà cambiata come il regolamento quest’anno permette? La PBS, secondo quanto riferito in conferenza stampa, lo deciderà dopo avere parlato sia con la cantante che con il suo entourage. Sarebbe comunque un peccato che questo succedesse, visto che Amber ha dedicato la sua vittoria a una bambina di nome Amber Gray, morta di tumore alcuni giorni fa, che era per lei una vera e propria guerriera. Portare questa canzone a Vienna avrebbe quindi un significato particolare.

Oltre all’ascolto della sua canzone, vi regaliamo questa intervista che abbiamo girato qualche giorno fa, nella quale Amber ci parla delle sue speranze, che adesso si sono avverate. Via verso Vienna!