Good Evening Livorno!

0
94
Gaetano D’Ottone nelle vesti di narratore 

Gran successo, Venerdì scorso, per l’Eurovision Gala presentato dalla Compagnia Zeffiri & Zimbelli al Cinema Teatro dei Salesiani a Livorno. L’evento, ideato dai nostri Andrea Zargani (che ne è stato pure regista) e Gaetano D’Ottone insieme a Marco Scariot, ha registrato quasi il tutto esaurito ed è stato accolto dal favore del pubblico presente, il quale non ha mancato di sottolineare con applausi ciascuna delle diciassette (in barba alla superstizione) esibizioni della serata.

Per ripercorrere la storia dell’Eurovision Song Contest, gli ideatori hanno infatti scelto diciassette brani da far interpretare a validi cantanti, con il contorno di alcune allieve delle scuole di ballo locali. Non si è trattato, quindi, di parodie, ma di vere e proprie reinterpretazioni in chiave personale. Due spiritosi filmati, riguardanti, questi sì, precedenti parodie realizzate dalla stessa compagnia negli anni passati, hanno fatto da “interval acts”.

A legare il tutto, l’ottimo narratore Gaetano D’Ottone, seduto in mezzo a vari cimeli eurovisivi, ha introdotto ciascuna canzone con una riflessione sul suo significato e con un ringraziamento in lingua originale al suo Paese d’origine.

Qui di seguito vi proponiamo alcune delle migliori esibizioni.

Giorgia Toschi, aspetto più simile a Emma che a Sanna Nielsen e voce di tutto rispetto, ci ha proposto “Undo” accompagnata dalle ballerine Elisa Giuliani e Vittoria Giambruni


Giorgia Toschi “Undo” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

“Je n’ai que mon âme” di Natasha St. Pier, interpretata da Roberta Leonardis con le ballerine Sara D’Amicis e Valentina Camici


Roberta Leonardis “Je n’ai que mon âme” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

Marina Ferrari in un omaggio a Nina Zilli con “L’amore è femmina”, insieme a Evelin Dentone e Gaia Sardelli


Marina Ferrari “L’amore è femmina” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

Sara Pizzonia ha interpretato “Die for you” degli Antique. Il corpo di ballo è formato da Nicole Priami, Virginia Giordano, Greta Napolitano, Chiara Corsi, Camila Reyes, Sara Grandi, Martina Bertelli e Noemi Petroni


Sara Pizzonia “Die for you” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

“Kuula” è stata interpretata per metà in estone e per metà nella sua versione inglese “Hear me”. Malgrado l’imbarazzante assonanza con l’italiano, nessuno ha riso: è stata la bellezza del pezzo che ha catturato tutta l’attenzione. Ottima l’interpretazione di Antonio Siani, con un intervento di Steffi Caramagna


Antonio Siani “Hear me/Kuula” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

Sempre Steffi Caramagna è poi tornata sul palco per interpretare “Quédate conmigo”. Le ballerine sono Eleonora Ciccarese, Valentina Giambini ed Eleonora Romano


Steffi Caramagna “Quédate conmigo” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

Interpretazione molto personale ma ottima di Alessio Bonaretti per “Every song is a cry for love”. Danza Letizia Arena


Alessio Bonaretti “Every song is a cry for love” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

Andrea Zargani ha tradotto come “Fuochi nella notte” la splendida “Ik wil alles met je delen”. OGAE Italy ha scoperto una voce finora un poco trascurata!


Andrea Zargani “Fuochi nella notte/No more wind to guide me” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

Il duetto su “Gente di mare” si è trasformato in quartetto: Marina Ferrari, Roberta Leonardis, Rino Pizzonia e Antonio Siani


“Gente di mare” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

Infine, tutto il cast ha trascinato il pubblico in “Waterloo”!


“Waterloo” Eurovision Gala Livorno 2014 from OGAE Italy on Vimeo.

Andrea Zargani e Gaetano D’Ottone hanno inoltre voluto sottolineare il loro orgoglio di appartenere a OGAE Italy proiettando per alcuni minuti il nostro logo sullo sfondo, e invitando sul palco, a fine spettacolo, la presidente, purtroppo vittima di afonia, e il vicepresidente, che ha saputo trovare le giuste parole anche a nome suo.

Grandi applausi e grande successo per una produzione davvero valida. Complimenti alla Compagnia Zeffiri & Zimbelli, e attendiamo con ansia altre serate eurovisive!