Ecco cosa John Karayiannis avrebbe dovuto fare… e farà!

0
89

Rappresenterà la bellissima isola di Cipro al 60° Eurovision
Song Contest. John Karayiannis ci racconta le sue impressioni sulla
partecipazione a Vienna, impegni futuri e qualche curiosità.
OGAE Italy: Ciao John, piacere di conoscerti e grazie di
esserti preso il tempo per rispondere alle nostre domande e dirci qualcosa di
più di te e della tua musica.
Prima di tutto, congratulazioni per la tua vittoria nella
finale nazionale Cipriota! Ti aspettavi di vincere? Quale pensi sia stato il
segreto del tuo successo?
John Karayiannis: Ciao
OGAE Italy e grazie!
(Mi spiace, non so molto più di questo, in Italiano!)
Beh, la prima volta che ho sentito “One thing I should have done” ho pensato
che aveva possibilità. Ma con altre ottime canzoni nella finale nazionale
Cipriota, sapevo che sarebbe stata dura. Penso che alla fine sia stata la forza della canzone che ha
convinto sia il televoto che la giuria.
OGAE Italy: Immediatamente dopo la tua vittoria, molti hanno
detto che la tua canzone ha la stessa atmosfera della entry Cipriota del 2004,
“Stronger every minute” di Lisa Andreas. Sei d’accordo? Pensi che le due
canzoni abbiano delle affinità?
John Karayiannis: Beh, ci sono solo due similarità: lo
stesso compositore, Mike Connaris, e il fatto che entrambe le canzoni abbiano
un passaggio a cappella. A parte questo, come parole e melodia sono
completamente diverse.
OGAE Italy: Come ti stai preparando per la gara di
Vienna? Hai un po’ paura? Sei eccitato? Cosa ti aspetti da questa esperienza?
John Karayiannis: Non paura, no – ma sicuramente sono
eccitato, moltissimo. Sarà un’esperienza meravigliosa e non vedo l’ora di
andare a Vienna. Ho appena finito di filmare la cartolina e la prossima
settimana sarò ad Amsterdam per l’Eurovision in Concert. La settimana seguente
sarò a Londra per cantare alcune canzoni al London Eurovision Party – il che
dovrebbe essere molto divertente.
OGAE Italy: Siamo sicuri che molti eurofans vorrebbero
farti questa domanda: hai intenzione di incidere una versione greca della tua
canzone, o magari in qualche altra lingua?
John Karayiannis: Per il momento non ci sono progetti di
registrare una versione in Greco – ma so che Mike ne ha scritta una in
Francese. Mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto cantarla, ma il mio Francese è
peggio del mio Italiano… Penso che si sarebbe trasformata in una versione
comica!
OGAE Italy: Abbiamo tutti notato che la tua particolarità
in fatto di look sono gli occhiali. Li porterai anche sul palco a Vienna? Magari
un paio colorato e originale, o uno molto semplice?
John
Karayiannis: Haha! Beh, sicuramente porterò gli occhiali, perché senza
di loro cadrei dal palco! So che il vostro Piero de Il Volo porta occhiali di
diversi colori e sono forti, ma credo che io porterò i miei occhiali neri.
OGAE Italy: Hai avuto tempo di ascoltare qualche canzone
degli altri partecipanti? Hai notato qualcosa che ti piaccia particolarmente?
Chi pensi che potrebbe essere il più “pericoloso”?
E che ne pensi della canzone Italiana, “Grande amore” de
Il Volo?
John Karayiannis: Per rispondere a entrambe le domande, la
verità è che non ascolterò nessuna delle canzoni fino a che non sarò a Vienna.
So che Mike e il mio team l’hanno fatto, e ce ne sono alcune che a loro
piacciono molto, inclusa quella de Il Volo. Ho visto video di altre loro
canzoni, questi ragazzi sono fantastici. Spero davvero di poterli incontrare a
Vienna… e magari fare una jam session insieme in un bar… sarebbe divertente!
OGAE Italy: Quali sono I tuoi progetti subito dopo
l’Eurovision Song Contest? Possiamo aspettarci un album? Andrai in tour?
John Karayiannis: A Settembre mi trasferirò a Londra per
continuare I miei studi musicali e in autunno inizierò a lavorare sul mio primo
album insieme a Mike. Non vedo l’ora. Quello avrà la priorità sull’andare in
tour, ma sono sicuro che mentre sarò a Londra avrò modo di suonare in locali.
OGAE Italy: A parte l’Eurovision Song Contest, che tipo
di musica ascolti in particolare? Chi sono i tuoi cantanti preferiti, quelli che
ti hanno influenzato di più?
John
Karayiannis: Senza dubbio, Ed Sheeran e John Mayer. L’ultimo album di Ed
Sheeran, “X”, è sempre nello stereo della mia auto. E’ un cantante e autore di
grande talento – i suoi testi e la sua voce mi meravigliano. Cantare con lui
sul palco sarebbe un sogno diventato realtà.
OGAE Italy: Infine, siamo curiosi di sapere se ascolti
musica italiana e se hai cantanti o complessi preferiti.
John Karayiannis: So di non sapere molto della musica
italiana, ma, visto che sono un grande fan dell’Eurovision, conosco “Volare”,
“Nel blu dipinto di blu”… o qualcosa di simile, haha! Mi è sempre piaciuta
“Senza una donna” di Zucchero e naturalmente molte delle canzoni dei 3 Tenori.
OGAE Italy: Grazie, John, per questa intervista. Speriamo
di vederti anche a Vienna e auguriamo a te e al tuo paese buona fortuna nella
gara di quest’anno!
Jonh Karayiannis:  La ringrazio molto e buona fortuna per Il
Volo
. Hey, il mio Italiano sta migliorando (Grazie Google Translate!)
Oltre a John, ringraziamo di cuore il team della Mcasso
Music Production che ha reso possibile questa intervista.