La storia di Conchita

0
137

Conchita Wurst, la vincitrice della 59° edizione
dell’Eurovision Song Contest 2014, torna di nuovo al centro dell’attenzione
anche qui in Italia.
Infatti proprio oggi esce la sua
nuova biografia dal titolo “Io, Conchita – La mia storia”. Il libro,
già pubblicato in varie lingue in Europa, sarà disponibile anche nei negozi
italiani grazie alla Mondadori. 
Per la prima volta Conchita parla
della sua infanzia, o meglio di quella di Tom Neuwirth, vero nome della
cantante, dei suoi genitori, della nonna, degli inizi della carriera, delle discriminazioni subite, della sua sessualità… della sua vita!
La vittoria all’Eurovision l’ha
resa famosa in tutto il mondo. Molte stelle internazionali le hanno fatto i
complimenti e si sono schierate dalla sua parte. Ma non solo, anche politici ed
esponenti della Chiesa. Il messaggio che Conchita vuole lanciare, e che è
presente nel suo libro, è quello di combattere sempre per i propri sogni e non
arrendersi mai nemmeno di fronte alle discriminazioni e agli ostacoli che
sembrano insormontabili.
Emblematica la sua frase
“Questa notte è dedicata a tutti quelli che credono in un futuro di pace e
libertà – voi sapete chi siete veramente – siamo uniti e inarrestabili”
che disse sul palco di Copenaghen durante la premiazione. Ed il bello è che si
è riferita a tutti, indistintamente!
Ognuno si può ritrovare in queste
parole indipendentemente dalla razza, sesso, religione, età e quant’altro ci
renda diversi.
Brava Conchita!