Home #ESC2016 Eurovision 2016: ManuElla in “blu e rosso” per la Slovenia

Eurovision 2016: ManuElla in “blu e rosso” per la Slovenia

0
SHARE
Ed anche i nostri vicini di casa hanno scelto chi li rappresenterà al 61° Eurovision Song Contest che si terrà a Stoccolma dal 10 al 14 Maggio 2016.
Infatti salirà sul palco della Globe Arena, per la Slovenia, ManuElla con la canzone “Blue and red”.

ManuElla, vero nome Manuela Brečko, classe 1989, ha esordito al Misija Evrovizija nel 2013 ed è giunta quinta al Slovenska Popevka con la canzone “Zadnji ples”.

“Blue and red” è stata scritta dalla stessa ManuElla e da Marjan Hvala e Leon Oblak.La serata, presentata da Klemen Slakonja, si articola in due round di votazioni. Nel primo una giuria di esperti composta da Darja Švajger (Eurovision 1995 e 1999), Marlenna (Eurovision 2002) e Raay (Eurovision 2015), sceglierà le due canzoni che proseguiranno nel secondo dove verranno votate solamente dal televoto che ne decreterà la vincitrice.

Inizia la gara la scosciatissima Anja Baš con la sua canzone “What if”, un pop contaminato da atmosfere retrò molto piacevole all’ascolto ma che scivola via un po’ troppo in fretta.
Segue Žan Serčič con “Summer story”, un allegro country con un po’ di reggae e un po’ di folk che piacerà moltissimo. Ovviamente è il favorito della serata. L’impressione generale è da villaggio vacanze.
E’ la volta di Anja Kotar e il suo “Too cool”, un funky soul molto coinvolgente che ricorda un po’ lo stile dei Maraaya mantenendo però la propria identità. Grande performance di Anja.
Arrivano i San Di Ego con “Brez tebe”, pop rock in sloveno con un buon ritornello. Purtroppo all’Eurovision questo tipo di canzone non funziona molto.
Altro gruppo in gara i D Base e “Spet živ”, un rap in sloveno con un ritornello molto contagioso. Potrebbero essere la sorpresa della serata.
Proseguiamo con Regina e la sua “Alive in every way”, una dance anni 90 che lascia un po’ il tempo che trova. La prima dance-routine della serata.
Tocca a ManuElla con “Blue and red”, una ballata in stile english che potrebbe piacere al pubblico internazionale, cambio d’abito compreso. Decisamente in gara per la vittoria.
E poi Raiven con la meravigliosa “Črno bel”, all’inizio una stupenda ballata lounge in sloveno, cambio d’abito da bianco a nero, e ritmo più sostenuto per la seconda parte della canzone. Decisamente la migliore in gara. Farebbe sicuramente una grande figura a Stoccolma.
Penultima è Nuša Derenda con “Tip top”, un brano molto ritmato nello stile di “Energy” con quel sound tipico degli  anni 90 e delle colonne sonore di James Bond. Dance-routine anche per lei.
In fine Sebastijan Lukovnjak e “Tales of tomorrow”, canzone pop folk ad ampio respiro che potrebbe incontrare i favori del pubblico locale.
Finita la presentazione delle canzoni in gara, classico recap e intervallo con i Maraaya e Lina Kuduzović, la rappresentante slovena al Junior Eurovision 2015.
Ed eccoci al primo risultato della giuria. Due delle 10 canzoni proseguiranno la gara e verranno votate esclusivamente dal televoto. Eccole:

  1. ManuElla
  2. Raiven
Altro ospite, Lina Kuduzović, la rappresentante slovena al Junior Eurovision 2015.
Aperto e chiuso il televoto, andrà a Stoccolma… per pochissimi televoti…ManuElla   3865 televoti
Raiven   3738 televoti