27 paesi, un record! Sono 27 gli interpreti, dei 43 che a maggio saranno in gara a Stoccolma, che domani sera saliranno sul palco del Melkweg ad Amsterdam, per il tradizionale Eurovision in Concert, giunto all’ottava edizione e ormai divenuto l’antipasto ufficiale dell’Eurovision Song Contest, il più numeroso per numero di partecipanti, spettatori e media coinvolti.
Quest’anno ci sarà anche l’Italia, l’unico precedente nel 2013 con Marco Mengoni. La nostra Francesca Michielin si esibirà per la prima volta in Europa portando la sua “No degree of separation” con cui difenderà i nostri colori nella finale del 14 maggio.
L’elenco completo dei 27 vede:
Eneda Tarifa (Albania)
Zoë (Austria)
Ivan (Bielorussia)
Deen & Dalal (Bosnia Erzegovina)
Poli Genova (Bulgaria)
Nina Kraljic (Croazia)
Minus One (Cipro)
Jüri Pootsmann (Estonia)
Amir (Francia)
Greta Salóme (Islanda)
Hovi Star (Israele)
Francesca Michielin (Italia)
Kaliopi (Macedonia)
Justs (Lettonia)
Ira Losco (Malta)
Lidia Isac (Moldavia)
Highway (Montenegro)
Agnete (Norvegia)
Douwe Bob (Paesi Bassi)
Michał Szpak (Polonia)
Ovidiu Anton (Romania)
Sanja Vučić (Serbia)
Barei (Spagna)
ManuElla (Slovenia)
Rykka (Svizzera)
Joe & Jake (Regno Unito)
Jamala (Ucraina)
A presentare, con il consueto padrone di casa Cornald Maas, una vera beniamina degli eurofan, l’islandese Hera Björk (“Je ne sais quoi” Islanda 2010).