Home #ESC2016 Israel knows how to party!

Israel knows how to party!

0
SHARE

 

Una delle più belle feste della settimana eurovisiva è sempre quella israeliana. Ieri sera l’Euroclub si è ornato di bandiere con la stella di David e palloncini dedicati al Tel Aviv Pride, che si terrà il prossimo 3 Giugno. I sostenitori del Pride, di qualsiasi orientamento sentimental/sessuale fossero, hanno anche avuto la possibilità di farsi un tatuaggio temporaneo con il logo della manifestazione.
Finger food all’israeliana per tutti, e tanta buona musica. Non solo suonata dai DJ, ma anche dal vivo, eseguita da alcuni dei migliori partecipanti di quest’anno, come Zoë, Ivan, Eneda Tarifa, Nicky Byrne, Poli Genova, Rykka.

Il principale polo d’attenzione è stata, ovviamente, l’Esibizione di Hovi Star, che ha dedicato al pubblico tre canzoni. Prima una versione di “Take me to Church” di Hozier.

Ha poi proseguito con “Papaoutai” di Stromae.

Come finale, era scontato che ci regalasse la sua “Made of stars”.

Un omaggio a Israele è venuto anche da Amir, che ha eseguito una cover di “Golden boy” di Nadav Guedj.

Insomma, festa per tutti, e un caloroso invito a sperimentare di persona il calore e l’allegria di Israele. C’è da farci un pensierino.