“Embrace” è lo slogan del Junior Eurovision Song Contest 2016, che si terrà a Valletta il 20 Novembre prossimo. Una conferenza stampa di presentazione si è svolta ieri al press center, con la partecipazione del supervisor Jon Ola Sand, del presidente di TVM Malta Tonio Portuguese, della vincitrice della scorsa edizione Destiny e del responsabile del Junior Eurovision 2016 Anton Attard.
Molte le novità previste per questa edizione, a partire dallo spostamento della diretta dal Sabato sera alla Domenica pomeriggio per questioni legate alla concomitanza con altri programmi dello stesso tipo e alla ricerca di una collocazione più adatta al pubblico dei bambini. Altra importante novità è lo slittamento della fascia di età da 10-15 a 9-14 anni.
Il progetto di TVM Malta prevede lo svolgimento della manifestazione non più in un’unica sede, ma con il contorno di vari eventi sparsi in diversi luoghi d’interesse della città, con la partecipazione, ovviamente, di un pubblico formato principalmente da bambini. A ogni Paese partecipante verrà assegnato un valore, inteso come qualità positiva, da “abbracciare” e interpretare a proprio modo.
Inoltre, il televoto verrà totalmente eliminato, in quanto si è rivelato inadatto a questo tipo di trasmissione: i numeri delle passate edizioni sono stati estremamente bassi, per vari motivi legati al costo e ad altre problematiche. Al suo posto verranno nominate delle giurie formate per metà da bambini e per metà da esperti del settore.
Jon Ola Sand ha confermato l’impegno dell’EBU nel riavvicinare alla manifestazione i Paesi più importanti a partire dai Big Five, sottolineando come il rientro dell’Italia abbia spianato la strada a un dialogo in merito.
Infine, Destiny ha interpretato la canzone ufficiale della manifestazione, intitolata anch’essa “Embrace”.

Dopo la conferenza stampa, Destiny ci ha concesso volentieri una breve intervista. La mancanza di traduzione è data, purtroppo, dal poco tempo a nostra disposizione, ma il sorriso di Destiny si fa capire da solo. Buona visione!