L’edizione 2016 dell’Eurovision Song Contest è stata vista da circa 204 milioni di telespettatori in tutto il mondo.
L’evento non sportivo più seguito ha migliorato ancora l’audience con 5 milioni in più rispetto all’edizione 2015.
Ovviamente i confini dell’Europa si stanno espandendo sempre di più grazie alla trasmissione dello show da parte di molte televisioni extra–europee fra le quali quella dell’Australia, in gara per il secondo anno consecutivo, della Cina, del Kazakistan e, per la prima volta, degli Stati Uniti.
A questi dati bisogna aggiungere i 2,6 milioni di utenti web che lo hanno seguito online sul sito dell’EBU da ben 196 paesi. Oltre ai 5 milioni che lo hanno visto in differita sul canale ufficiale di YouTube.
In Italia la finale è tornata su Rai1 dopo molti anni. Lo spettacolo è entrato nelle case degli italiani in maniera prorompente a giudicare dai dati di ascolto e dal successo della manifestazione sui social. Il tutto fa presagire alla conferma della finale 2017 sulla stessa rete. L’evento è stato trasmesso anche in diretta sulle frequenze di Rai Radio 2.
Stessa sorte per le semifinali andate in onda su Rai4 che hanno registrato un ottimo ascolto.
Cogliamo l’occasione per ringraziare la Rai per l’impegno messo nel pubblicizzare l’evento, tutti i dirigenti che hanno reso possibile la messa in onda degli show, la nostra delegazione a Stoccolma capeggiata da Nicola Caligiore, la bravissima Francesca Michielin e i nostri commentatori “per una notte” Flavio Insinna e Federico Russo per Rai1 e Marco Ardemagni e Filippo Solibello per Rai4 e Radio 2. GRAZIE!
Per chi volesse rivedere la finale…