A distanza di qualche giorno dalla finale eurovisiva, lo stage presentato da Francesca Michielin sul palco della Globe Arena di Stoccolma sta facendo ancora discutere.
La presentazione di “No degree of separation” curata dalla famosa coreografa danese Nicoline Refsing ha diviso gli animi dei fans e degli addetti ai lavori, delle giurie e dei televotanti che molto probabilmente non hanno colto il vero senso del messaggio. Forse un po’ colpa anche dei commentatori esteri che non lo hanno spiegato per bene.
Da un lato è stata apprezzata la semplicità della rappresentazione con i vari oggetti collocati sul palco, dall’altro la cosa è stata vista in modo negativo e non connesso al senso della canzone.
Francesca ha più volte spiegato il significato del tutto chiarendo che l’albero simboleggia l’Europa e tutte le cose appese a sua volta rappresentano i paesi che la compongono. Molti oggetti come gli occhiali tridimensionali, i palloncini e i diamanti richiamano il video della canzone.
Un po’ un inno alla diversità, l’albero è composto da rami, radici, frutti, foglie, che deve essere accettata e capita senza barriere e divisioni come recita la canzone.
Ma veniamo al finale quando Francesca porta in primo piano un germoglio che esce da un seme. Qui la fantasia dei fans è senza limiti: patata, cipolla, bulbo e chi più ne ha più ne metta! Semplicemente il seme rappresenta la nascita di un nuovo albero che darà vita ad un’altra generazione. Un simbolo di speranza e tolleranza contro tutti i pregiudizi.
E tutto questo è iniziato con il viaggio di Francesca per Stoccolma attraverso le varie capitali europee dove sono stati piantati molti semi con l’invito a farsi tutti germogli di un’Europa libera.
Durante la performance è evidente il nastro arcobaleno legato sul microfono e portato sul palco anche del teatro Ariston di Sanremo in solidarietà alla comunità LGBT.
Ma non solo, Francesca ha approfittato anche per lanciare un ulteriore messaggio durante la sua
permanenza nella capitale svedese. Nello stage iniziale erano previsti anche delle papere di gomma, un gabbiano e un pappagallo colorato.Ebbene, dopo le prime prove è stato deciso di eliminare questi elementi.
Da quel momento in poi il pappagallo compare in numerose foto di Francesca che, grazie al quel pennuto, ha voluto lanciare un messaggio sul rispetto dell’ambiente, della natura e degli animali.
Non c’è che dire, questa ragazza è veramente speciale, con un animo gentile e discreto ma sempre pronto a battersi per una causa importante! Grande Francy!
Ah… che fine ha fatto il pappagallo…?! Si dice che stia ancora svolazzando nei dintorni della GlobeArena…!