Gli SunStroke Project rappresenteranno la Moldavia all’Eurovision Song Contest 2017 che si svolgerà a Kiev, Ucraina, dal 9 al 13 Maggio.

La nascita degli SunStroke Project risale al 2007. Hanno inciso un album e numerosi singoli e partecipato più volte alla selezione moldava per l’Eurovision:

2009: No crime   3°

2010: Run away   1°

2012: Superman   nc

2015: Day after day   3°

Gli SunStroke Project hanno già partecipato ad un Eurovision, nel 2010, accompagnati dalla cantante Olia Tira. Con “Run away” sono riusci a qualificarsi per la finale e classificarsi al 22° posto.

Il trio è composto dal solista Serghei Ialoviţki, classe 1987, dal violinista Anton Ragoza, classe 1986, e dal sassofonista Serghei Stepanov, classe 1984.

La canzone che canteranno a Kiev si intitola “Hey, mamma” ed è scritta dai tre ragazzi con la collaborazione di Alina Galeţcaia.

Della band ha fatto parte anche il rappresentante moldavo all’Eurovision 2012 Pasha Parfeny.

Una curiosità: grazie al movimento di bacino durante la performance all’Eurovisioon 2010, Sergey Stepanov, il sassofonista, diventò famosissimo su YouTube come “Epic Sax Guy”.

 

Si è da poco conclusa la selezione nazionale della Moldavia “O Melodie Pentru Europa 2017” svoltasi negli studi TRM TV di Chisinau.

Qualificatesi dalla semifinale di ieri sera, le 8 canzoni in gara verranno giudicate dal televoto e da una giuria di esperti.

SunStroke Project “Hey, mamma”
I grandi favoriti per la vittoria finale con un pezzo dance degno di una qualsiasi discoteca. Tanto ritmo ma non brilla particolarmente. Sicuramente la popolarità del gruppo aiuta. I Sunstroke Project hanno già rappresentato la Moldavia all’Eurovision 2010.

Samir Loghin “Glow”
Piacevole pop a metà fra il reggae e l’orientale. Sicuramente una scelta originale.

Valeria Paşa “Freedom”
Ritmo sostenuto per questo brano a metà fra il pop e il soul.

Aurel Chirtoacă “Dor de mamă”
Una ninna nanna in rumeno. Ritmo classico ma molto orecchiabile.

Diana Brescan “Breath”
Brano dal sapore internazionale ben costruito e arrangiato.

Marks & Ştefăneţ “Join us in the rain”
Ritmo anni 80 con ritornello corale e ben definito. Come genere ricordano gli Starship. L’autore del brano è il tedesco Ralph Siegel.

Ethno Republic & Surorile Osoianu “Discover Moldova”
Grande canzone in rumeno a metà fra il folk e il pop. La parte cantata dal coro di nonnine è favolosa.

Vozniuc featuring Vio Grecu “Don’t lie”
Ottimo brano slow-rock che ricorda il genere degli Evanescense ma senza imitarli.

Via al televoto che inciderà sul risultato finale per il 50%.

Pari merito al primo posto fra gli Ethno Republic & Surorile Osoianu e gli SunStroke Project. Il regolamento prevede che a decidere lo spareggio sia il membro più giovane della giuria.

Vincono gli SunStroke Project