Questa sera anche la Lettonia ha scelto il proprio rappresentante. Sarà Laura Rizzotto
a partecipare al prossimo Eurovision Song Contest che si svolgerà a Lisbona dall’8 al 12 Maggio.

Laura Rizzotto ha vinto la selezione nazionale Supernova con la canzone “Funny girl“.

Presentato da Justs Sirmais (Eurovision 2016) e Dagmara Legante, lo show ha visto l’alternarsi di 8 canzoni selezionate da tre semifinali svoltesi nelle settimane precedenti.

Il vincitore viene deciso da una giuria di esperti e dal televoto in un mix composto da sms, voti online e ascolti su Spotify.

Sudden Lights – “Just fine”: iniziano i giovanissimi Sudden Lights con una bella ballata delicata e dal sapore internazinale. Esibizione discreta e molto semplice su di un palco piuttosto buio con qualche luce blu.

Ritvars – “Who’s counting?”: continuiamo con una ballata molto lenta stile anni 90. Accompagnato da tre coriste, il tutto molto elegante, Ritvars interpreta in maniera precisa e stilosa fra luci bianche e blu su sfondo nero.  

MADARA – “Esamība”: pura magia! MADARA è sola sul palco con il suo violoncello e canta in lettone una stupenda ballata unplugged. Le luci, i colori e le immagini della natura risaltano la performance e danno quel tocco di mistero in più. Sarebbe un vero peccato se la Lettonia si lasciasse scappare una rappresentante così…

Liene Greifāne – “Walk the talk”: ritmo soul anni 60 per questo brano scritto dal duo svedese Ylva e Linda Persson. Liene e le sue due coriste sono tutte abbigliate in sintonia con la canzone tipo figlie dei fiori. Sul finale un intermezzo di percussioni con un batterista. Sicuramente originale su di un palco nero e blu.

Lauris Valters – “Lovers bliss”: inizio con schiocco di dita che seguono il ritmo swingante del brano che poi si trasforma in un classico pop-blues. Luci gialle e viola su sfondo nero per Lauris che ha già partecipato all’Eurovision 2013 nella formazione dei PeR.

Edgars Kreilis – “Younger days”: cappuccio e scarpe rosse per Edgars che ci propone un mid-tempo molto internazionale sul genere delle nuove band d’oltreoceano. Lo sfondo nero, rosso e blu segue il ritmo.

Laura Rizzotto – “Funny girl”: di chiare origini brasiliane, Laura porta in gara un brano molto particolare: un mix fra soul, jazz e colonna sonora sul genere 007. Movimenti sexy studiati e seguiti alla precisione dalla regia con luci soffuse rosse sul solito sfondo nero.

Markus Riva – “This time”: e finiamo in bellezza con il bel Markus e la sua soul ballad scritta in collaborazione con l’inglese Quincy Thompson. Inizio in bianco e nero e a seguire luci bianche e azzurre sullo sfondo nero. Purtroppo il ritornello non è molto incisivo ma il tutto sembra funzionare bene.

Iniziano le votazioni, intervallo e poi i risultati finali… vince Laura Rizzotto, secondi i Sudden Lights e terza la magnifica MADARA.