Dopo numerose polemiche che hanno portato la tv macedone MKRTV addirittura ad aprire un’indagine sull’eventualità che Vasil non fosse idoneo a rappresentare il proprio paese all’Eurovision Song Contest 2021, finalmente è arrivato il verdetto positivo.

Vasil è riconfermato come rappresentante macedone e potrà salire sul palco della Ahoy Arena durante la prima semifinale dell’Eurovision Martedì 18 Maggio.

Ma andiamo con ordine, il tutto è iniziato con la pubblicazione del video di “Here I stand” presentato da Vasil qualche giorno fa. Il video è stato girato all’interno della galleria d’arte Daut Pashin Amam e nelle varie inquadrature si scorge un’opera che riprende i colori della bandiera bulgara anche se disposte in verticale.

E fin qui nulla di strano se non fosse che i rapporti fra Macedonia e Bulgaria non sono dei migliori; da sempre le due nazioni hanno avuto numerosi screzi, l’ultimo dei quali il voto contrario all’adesione della repubblica balcanica all’Unione Europea da parte del governo bulgaro.

E come se non bastasse, il cantante ha la doppia cittadinanza bulgaro-macedone: un’altra onta per nazione che non può essere ignorata.

Tra l’altro voci di corridoio insinuano che questo putiferio sia dovuto, oltre che per malumori politici, anche per i gusti sessuali del cantante stesso.

Comunque “tutto è bene quello che finisce bene” quindi riascoltiamoci “Here I stand”, la canzone che ufficialmente rappresenta la Macedonia Del Nord all’Eurovision Song Contest 2021.