Home #ESC2021 Eurovision 2022: pronti… partenza… via!

Eurovision 2022: pronti… partenza… via!

0
SHARE
Da sinistra: Claudio Fasulo, Simona Martorelli (RAI), Felix Bergsson (RÚV), David Tserunyan (AMPTV), Martin Österdahl (EBU), Carla Bugalho (RTP), Yuval Cohen (KAN), Sietse Bakker (NPO), Astrid Dutrenit (NPO), Frank-Dieter Freiling (ZDF).

A un mese esatto dalla finale dell’Eurovision Song Contest 2021 la macchina organizzativa dell’edizione 2022 si è già messa al lavoro.

Proprio oggi infatti a Ginevra, ai piani alti dell’EBU, c’è stata una riunione fra i grandi capi eurovisivi, il Reference Group guidato da Martin Österdahl, e i responsabili RAI per l’organizzazione dell’evento Claudio Fasulo, responsabile dei programmi di intrattenimento di RAI 1, e Simona Martorelli.

Simona Martorelli, la capo delegazione italiana nonché presidente del Comitato Internazionale di Radiodiffusione EBU, ha dichiarato: “C’è tantissimo entusiasmo per l’Eurovision che verrà organizzato in Italia… La nostra vittoria è sentita come una specie di rinascita che tutto il paese necessita… Non vediamo l’ora di iniziare a lavorare con il Reference Group per organizzare un Eurovision senza precedenti… Il nostro primo obiettivo è scegliere la città ospitante durante l’Estate…” e ancora “Nella storia eurovisiva la mia canzone preferita è “Waterloo” degli ABBA mentre quella italiana è ovviamente “Zitti e buoni” dei Måneskin…”.

Dal canto sua Martin Österdahl ha dichiarato: “E’ bellissimo finalmente poter fare riunioni incontrando direttamente le persone e non dietro ad uno schermo dopo quasi 18 mesi… Il passaggio dal precedente organizzatore al nuovo è sempre un momento speciale soprattutto quest’anno… Abbiamo analizzato i tre show organizzati dalle tv olandesi e ora ci mettiamo al lavoro con la RAI per quelli futuri…”.

Oggi, durante la presentazione dei palinsesti RAI, il direttore di RAI 1 Stefano Coletta ha annunciato che Sanremo verrà organizzato a Febbraio, pandemia permettendo, e che i presentatori di quest’ultimo non saranno gli stessi dell’Eurovsion per questioni di tempistiche.