Il paragrafo Eurovision Song Contest nel regolamento di Sanremo 2022

Anche per il 2022 il vincitore andrà all’Eurovision

Anche per il 2022 il vincitore del Festival di Sanremo avrà la possibilità di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest.

Come nelle passate edizioni, anche per l’Eurovision di Torino la canzone vincitrice del Festival potrà godere dell’immensa platea che ha incoronato i Måneskin campioni d’Europa.

Riconfermato anche che se il vincitore rifiuterà l’incarico questo verrà dato ad un altro partecipante al Festival scelto direttamente dalla RAI.

Inutile dire che, a parte la figuraccia che farebbe, sarebbe veramente un’occasione sprecata di far ascoltare la sua musica a circa 200 milioni di telespettatori davanti a circa 15 mila persone in arena.

24 canzoni in gara

Per l’edizione 2022 saranno 24 i brani in gara interpretati sia da giovani promesse della musica italiana sia da artisti affermati.

La categoria unica, introdotta da Claudio Baglioni nel 2019 dopo molti anni di latitanza, viene riproposta anche per la prossima edizione con non poche polemiche da parte degli addetti ai lavori.

Il timore è che i cantanti più famosi possano boicottare la gara per paura di essere superati dall’ultimo arrivato come effettivamente successe con Mahmood che mise in fila artisti del calibro di Loredana Bertè, Patty Pravo, Nek, Francesco Renga e molti altri.

Cambia il sistema di votazione

Cambio anche per il sistema di votazione che prevede la divisione del voto della sala stampa in tre giurie: web, stampa e radio.

Restano fisse quelle del televoto e della giuria demoscopia rinominata Demoscopica 1000.

Confermata anche la serata delle cover con la possibilità di interpretare anche successi internazionali con l’eventuale partecipazione di un ospite canoro e non.

La classifica della serata della Cover influenzerà il risultato finale del Festival.