Stien Den Hollander in arte S10

S10 rappresenterà i Paesi Bassi

Quest’anno sembra che ci sia una certa fretta per l’annuncio dei nomi che saliranno sul palco del Pala Olimpico di Torino il prossimo Maggio per l’Eurovision 2022.

Non era mai successo infatti che a inizio Dicembre ci fossero già 4 nomi annunciati.

L’ultimo nome che rappresenterà i Paesi Bassi e che allunga la lista dei partecipanti è S10, nome d’arte che richiama il nome della cantante Stien Den Hollander in un gioco di pronuncia fonetica, che è una delle stelle nascenti del nuovo alternative pop olandese.

Nonostante i 21 anni, ha già una discreta esperienza e ha conquistato la critica e il pubblico con la genuinità e la naturalezza dei suoi brani che raccontano la storia che la contraddistingue e che spera possa aiutare chi si dedica ad ascoltarla, così come la musica ha aiutato lei in primis. Due album all’attivo, un premio per il miglior debutto e una storia da raccontare, ed essendo la sua non può che essere raccontata nella sua lingua, come è già stato annunciato, dopo oltre 10 anni dall’ultimo tentativo con la lingua nazionale.

Una scelta coraggiosa

La AVROTROS crede molto in lei e nella scelta coraggiosa della lingua, tanto da sbilanciarsi già in questa fase, che solitamente è dedicata agli ultimi lavori di produzione per il brano, con le parole di Eric van Stade, DG dell’emittente, che ha dichiarato: “La canzone di S10 mostra coraggio e autenticità. Normalmente non riveliamo nulla in questa fase oltre al nome dell’artista, questa volta intendo fare un’eccezione. S10 è fedele a se stessa e al suo stile unico. Questo significa che, dopo aver selezionato brani in lingua inglese negli ultimi 11 anni, stavolta ci sarà una canzone olandese all’Eurovision Song Contest. Ci mettiamo in gioco con questa scelta, che il comitato di selezione sostiene all’unanimità. Questa promette di essere un’altra edizione molto speciale per i Paesi Bassi”.

S10 si aggiunge a Jérémie Makiese che rappresenterà il Belgio, ai Circus Mircus per la Georgia e agli Intelligent Music Project, band bulgara che ha già presentato anche il brano.

Nell’attesa di conoscere la canzone che ascolteremo a Torino, ripercorriamo la storia eurovisiva olandese.