l'armeniaL’Armenia ospiterà l’edizione 2022 dello Junior Eurovision

Pochi minuti dopo la vittoria di Maléna con la sua “Qami qami”, l’Armenia ha comunicato che ospiterà l’edizione 2022 dello Junior Eurovision.

E’ la seconda vittoria per il paese caucasico che ha creduto nelle possibilità di vittoria fin dal primo momento.

La prima vittoria risale al 2010 con Vladimir Arzumanyan e “Mama” con la conseguente organizzazione a Yerevan nell’anno successivo.

Martin Österdahl, l’Executive Supervisor, ha dichiarato: “La vittoria dell’Armenia con una canzone contemporanea e di classe ha segnato una nuova tappa per il contest. Il loro entusiasmo per l’evento è notevole e siamo davvero felici che abbiano accettato di organizzare la prossima edizione che celebrerà il ventesimo anniversario dello show…”.

Mentre il responsabile della tv armena AMPTV Hovhannes Movsisyan ha dichiarato: “Dal primo momento che abbiamo realizzato Qami qami abbiamo creduto nelle nostre chance di vittoria e di organizzare il prossimo evento. Siamo tutti felicissimi di essere tornati a far parte della famiglia eurovisiva dopo un anno di assenza. Benvenuti in Armenia!…”.

Per la prossima edizione alcuni paesi hanno già iniziato la ricerca del proprio rappresentante e confermato la loro partecipazione come la Georgia, i Paesi Bassi e la Bulgaria.

Alcuni stanno pensando il da farsi, come Regno Unito e Norvegia che hanno mandato degli osservatori a Parigi.

Altri, come ad esempio l’Azerbaigian sicuramente non parteciperanno per ovvio motivi politici.

E l’Italia? I risultati deludenti sia a livello di classifica sia a livello di ascolti, al momento mettono la partecipazione italiana in serio dubbio.

Ma ovviamente ne se riparlerà dopo la prossima Estate e l’organizzazione dell’Eurovision Song Contest 2022 a Torino.