Michael Ben DavidMichael Ben David rappresenterà Israele a Torino

Michael Ben David ha appena vinto la selezione nazionale israeliana HaShir Shelanu L’Eurovizion con “I.M“ e rappresenterà Israele all’Eurovision di Torino.

“I.M” è scritta dallo stesso Michael in collaborazione con Lidor Saadia e Chen Aharoni.

HaShir Shelanu L’Eurovizion

Anche per il 2022 l’emittente nazionale KAN ha deciso di usare il talent show X Factor per selezionare il suo rappresentante.

Ai quattro finalisti sono state affidate due canzoni inedite ciascuno; nella puntata di Giovedì 3 Febbraio ne è stata selezionata una che questa sera si sfida per un posto a Torino.

Nel corso della puntata, oltre alla canzone eurovisiva, i quattro finalisti canteranno anche una cover.

Il risultato viene deciso dal 50% di televoto, dal 25% da una giuria di esperti e il restante 25% dai giudici del programma.

Ecco i cantanti in gara e le relative canzoni:

  • Inbal Bibi – “Marionette“
  • Sapir Saban – “Breaking my own walls”
  • Michael Ben David – “I.M“
  • Eli Huli – “Blinded Dreamers”

Michael Ben David – “I.M“

Michael Ben David ha avuto in percorso netto durante questa edizione di X-Factor Israel non essendo mai andato a rischio eliminazione.

Spesso è stato elogiato per la sua presenza scenica e la sua capacità interpretativa degna di nota che si nota anche ascoltando I.M che si apre con sonorità che richiamano il musical ma poi si spostano sul più classico pop internazionale che potrebbe far fare bene anche a Torino.

Inbal Bibi – “Marionette“

Inbal Bibi è arrivata quinta ad X-Factor israel quando aveva solo 15 anni, durante la prima edizione dello show.

Da lì è stata lanciata in una carriera che l’ha portata a cimentarsi anche nella recitazione.

Pur essendo molto versatile, è nel pop che trova la sua dimensione ideale e infatti Marionette richiama molto il pop arioso di Meghan Trainor, soprattutto nell’introduzione, prima di esplodere in un ritornello a tutta voce.

Eli Huli – “Blinded Dreamers”

Eli Huli, aveva già raggiunto la finale a The Voice Israel quando era appena diciottenne e in questa edizione di X-Factor Israel si è assicurato la finale e la possibilità di vincere un biglietto per Torino 2022 come primo in questa quaterna.

È specializzato in ballate sentimentali e anche la sua Blinded Dreamers non si discosta dal suo genere.

Ha una vioce calda e sinuoca che accompagna l’ascoltatore e lo porta a sognare.

Ma pur essendo un brano dalla struttura classica, ha anche la sua apertura alla modernità.

Sapir Saban – “Breaking my own walls”

Sapir Saban, è stata data come favorita dai media israeliani per quasi tutta la durata delle fasi iniziali di X Factori israel, ma il fatto che sia arrivata in finale per il rotto della cuffia è adesso considerata un dark horse.

Effettivamente è il brano più debole della quartina seppur con una vocalità mediorientale appare troppo classico, almeno fino a quando, poco prima della strofa finale c’è un inserto che richiama la tradizione turca.

Se dovesse vincere avrebbe bisogno di un revamp.