LPSSlovenia 2022: con gli LPS sarà una Torino a tutta… Disko!

Sono i debuttanti LPS (Last Pizza Slice), appena usciti dal concorso per nuove proposte EMA Freš, a conquistare inaspettatamente la vittoria che li porterà a Torino con la loro “Disko” in rappresentanza della Slovenia.

Filip Vidušin, Gašper Hlupič, Mark Semeja, Zala Velenšek e Žiga Žvižej sono i componenti della band nonché i compositori della canzone vincitrice.

A Torino gli LPS si esibiranno nella prima semifinale in programma martedì 10 maggio 2022.

Dal nostro corrispondente Marco Mosca

EMA 2022

EMA sempre più vicina, per formula, al Melodifestivalen svedese.

La finale ha visto in gara dodici brani, qualificatisi attraverso due semifinali realizzate sabato 5 e sabato 12 febbraio.

In precedenza, una lunga preselezione per giovani artisti emergenti, EMA Freš, aveva portato all’ammissione di quattro brani alle semifinali: una vetrina che si è rivelata molto proficua, visto che hanno tutti raggiunto la finale di stasera.

A presentare la serata, Bojan Cvjetićanin e Melani Mekicar.

Gli artisti in gara

Anabel – “Tendency”

Anabel si è rivelata nel 2017 vincendo la sezione Poprock delle giornate musicali di Slovenska Popevka con “Ob kavi”, brano che ha ottenuto grande successo tanto da farle meritare il titolo di Rivelazione dell’anno.

Nel 2018 ha partecipato a Ema con “Pozitiva”. Questa volta si propone in inglese con un brano dal respiro più internazionale, un po’ alla Taylor Swift, accompagnata da quattro ballerine.

Stela Sofia – “Tu in zdaj” (Qui e adesso)

E’ la prima delle giovani promesse provenienti da EMA Freš.

Porta una moderna ballata senza picchi ma ben interpretata.

Manouche – “Si sama?” (Sei sola?)

La loro presenza ha stupito molti, visto che si tratta della più nota band swing slovena, sempre rimasta al di fuori delle competizioni ma che vanta, invece, partecipazioni a numerosi festival europei di musica tradizionale e world music.

Ma l’Eurovision si evolve, si mostra sempre più aperto a ogni genere musicale e “Si sama? ” si fa più trascinante e divertente minuto dopo minuto: a Torino i Manouche potrebbero rappresentare una fresca novità.

Leya Leanne – “Naked”

Seconda rivelazione da EMA Freš, canta con grinta un pezzo pop-rock perfetto per la playlist di un viaggio “America coast to coast”.

BQL – “Maj” (Maggio)

Dopo essere arrivati secondi sia nel 2017 che nel 2018, in entrambi casi conquistando il televoto ma non le giurie, i fratelli Piletič ci riprovano.

L’auspicio di avere maggiore fortuna con questo terzo tentativo parte già dal titolo, dalla speranza di staccare il biglietto per andare a maggio a Torino, e prosegue con una romantica ballata che al momento è il brano più ascoltato di questa edizione, firmata ancora una volta dalla premiata ditta Maaraya (Marjetka e Raay).

Gušti feat. Leyre – “Nova romantika” (Nuova romantica)

Gušti (pseudonimo di Miha Guštin) è uno dei più noti autori e chitarristi della scena rock slovena e ha spesso lanciato nuovi interpreti attraverso collaborazioni come questa con Leyre, giovane e talentuosa cantante di Novo Mesto dalle origini spagnole e dominicane, che si è fatta conoscere l’anno scorso con il suo primo singolo, “Energy”.

Leyre è davvero magnetica e offre una delle prove più interessanti della serata.

July Jones – “Girls Can Do Anything”

Di origine slovena ma da tempo residente a Londra, si è fatta conoscere l’anno scorso con i singoli “Aladdin” e “Air”.

A Ema ha catturato l’attenzione mediatica fin dalla prima semifinale sia sul piano coreografico-visuale che per il messaggio potente del testo, che testimonia il suo attivismo in tema di diritti di genere.

David Amaro – “Še vedno si lepa” (Sei ancora bella)

Dopo aver ottenuto un buon riscontro con alcuni singoli tra 2006 e 2012 come David Grom, è passato al musical per poi stabilirsi per qualche anno a Manchester.

Nel 2019 ha preso parte alla versione slovena di “Tale e Quale Show” e ha adottato il nuovo nome d’arte, facendo parlare di sé con tracce come la dance “Free Minds” in cui ha affrontato il tema dell’omosessualità.

A Ema porta invece una drammatica ballata un po’ enfatica ma che gli permette di mostare a pieno le sue doti vocali.

LPS – “Disko” (Disco)

Questo gruppo di giovanissimi ha superato le selezioni di EMA Freš e la seconda semifinale con un pezzo intrigante che ha reminescenze più nelle guitar bands degli anni ’60 che nella disco anni ’70. Eppure risulta moderno e coinvolgente!

Hauptman – “Sledim” (Sto seguendo)

Al piano, immerso tra le luci, Hauptman crea suggestioni tra jazz e lounge music con il suo primo titolo in sloveno, dopo diversi brani in inglese raccolti nel suo album del 2021 Finished, Not Perfect.

LUMA – “All In”

Da semisconosciuti a favoriti della vigilia. Questa la rapidissima ascesa percorsa in queste settimane da Lucija Harum e Martin Vogrin, dopo aver superato le tappe di EMA Freš e della prima semifinale.

L’atmosfera rarefatta, l’elettronica, i giochi di sguardi e movimenti ricordano Zala e Gašper e non è detto che sia un male, visto che nel 2019 il duo di “Sebi” portò la Slovenia a un ottimo quindicesimo posto in finale.

Batista Cadillac – “Mim pravil” (Fuori dalle regole)

Chiude un altro dei nomi favoriti per la vittoria, quello dei Batista Cadillac che, dopo essersi fatti conoscere nel 2016 alla sesta edizione di “Slovenija ima talent”, hanno pubblicato diversi singoli di buon successo come “Pust me do besede” e “Magnolije”.

Urban Lutman, il carismatico frontman, con la sua voce soul rappresenta senza dubbio un valore aggiunto per la canzone.

Le votazioni

Finalmente, è stato cambiato il sistema che prevedeva che soltanto una giuria di tre esperti selezionasse i due superfinalisti da sottoporre al giudizio da casa, spesso eliminando in partenza i possibili favoriti del pubblico.

A scegliere direttamente il vincitore, quest’anno sarà una combinazione tra televoto e cinque giurie di tipo tematico: autori e musicisti, radio, personalità televisive, cantanti, artisti internazionali, membri di OGAE Slovenia.

Un grande riconoscimento per i nostri cugini di OGAE Slovenia!

In attesa dei risultati, Bojan e Maja Keuc (Eurovision 2011) si lanciano in una performance da urlo di “Zitti e buoni”.

Per le giurie guidano i Batista Cadillac davanti a LPS, LUMA, July Jones, Hauptman.

Televoto a sorpresa, con alcuni favoriti che non ottengono il supporto previsto e con gli LPS davanti a BQL e Batista Cadillac.

Sommati i voti, a vincere EMA 2022 sono gli LPS!