Ci sarà anche Gigliola Cinquetti
Foto@EricFougere

Ci sarà anche Gigliola Cinquetti

Fra gli ospiti che saliranno sul palco dell’Eurovision 2022 ci sarà anche Gigliola Cinquetti, la prima vincitrice italiana del 1964 con l’indimenticata “Non ho l’età”.

Gigliola farà parte dell’intervallo della serata finale e si esibirà poco prima dell’inizio delle votazioni.

Numerosi gli ospiti delle tre serate che nei giorni scorsi sono stati presentati al pubblico.

Ma andiamo con ordine.

Martedì 10 Maggio

La serata si aprirà con un omaggio a Pinocchio, la famosa favola italiana nota in tutto il mondo, e a Leonardo Da Vinci che non ha bisogno di presentazioni.

Nell’intervallo dopo la fine della gara, e in attesa dei risultati dei 10 paesi qualificati, Diodato proporrà la sua “Fai rumore”.

In seguito il Pala Olimpico si trasformerà in un’enorme discoteca con Dardust, Benny Benassi, Sophie and The Giants e Sylvia Catasta.

Giovedì 12 Maggio

La seconda serata si aprirà con uno sketch di Alessandro Cattelan che ci mostrerà l’arte di arrangiarsi tutta italiana superando mille difficoltà per arrivare in tempo sul palco e presentare lo spettacolo.

Nell’intervallo il famoso trio Il Volo, conosciuto in tutto il mondo, ci riproporrà la sua “Grande amore” che giunse terza all’Eurovision Song Contest 2015.

Si esibiranno anche i due presentatori Laura Pausini e Mika in un inedito duetto.

Sabato 14 Maggio

La finale dell’Eurovision 2022 verrà aperta dalla mega band Rockin’ 1000 con una versione rock del “Te deum” e “Imagine” di John Lennon.

Laura Pausini ripercorrerà la sua carriera da “La solitudine” a “La scatola” interpretando i suoi successi in ben 5 lingue diverse.

I Måneskin torneranno sul luogo del delitto per riproporre la loro “Zitti e buoni”, canzone grazie alla quale è partito il loro incredibile successo internazionale.

Poi, come già anticipato, sarà la volta di Gigliola Cinquetti e per finire di Mika che si esibirà in un medley dei suoi successi e ci presenterà il suo nuovo singolo.

Come si può bene vedere, questo sarà un Eurovision made in Italy a tutti gli effetti!

Sicuramente avrete tutti notato che nel cast manca il terzo vincitore italiano Toto Cutugno; la sua assenza purtroppo è dovuta alla malattia che di recente lo ha colpito.