Concluse le prime prove dei semifinalisti

Con oggi si sono concluse le prime prove dei semifinalisti in gara nella serata del 12 Maggio.

Finalmente il mistero del Sole è stato svelato: il Sole funziona ma il problema è il tempo che ci mette a ruotare su sé stesso.

Per cambiare facciata, da led a fari e viceversa, il Sole ci mette un tempo superiore a quello del volta pagina della cartolina.

Si è deciso quindi di lasciarlo fisso dalla parte dei fari e di adattargli le performance costruite sui led.

Tutte le delegazioni hanno accettato e con questo anche noi abbiamo chiuso il capitolo del “guasto del Sole rotante” che guasto non è.

Irlanda

Foto@EBU/NathanReinds

La prima a salire sul palco è l’irlandese Brooke con la sua “That’s rich”.

Vestita da odalisca moderna e contornata dalle sue 4 ballerine, Brooke balla dentro ad una tempesta di luci.

Il centro del Sole è colorato per la gioia degli eurofans criticoni che lo vogliono sempre nero e triste.

Macedonia del Nord

Foto@EBU/NathanReinds

Andrea dalla Macedonia del Nord ci presenta la sua drammatica “Circles” in una performance piuttosto dark.

Ai lati del palco si nota l’uso dei due videowall con immagini relative al testo della canzone.

Estonia

Foto@EBU/NathanReinds

E’ il turno del cowboy estone STEFAN che per l’occasione si presenta con la sua fedele chitarra per cantare “Hope”.

STEFAN si muove su tutto il palco e interpreta con energia la sua canzone che nell’arrangiamento ricorda le colonne sonore dei film western di Sergio Leone.

Romania

Foto@EBU/NathanReinds

E finalmente si balla con il rumeno WRS e i suoi 4 ballerini.

La sua “Llámame” farà sicuramente alzare dal divano il pubblico da casa, per non parlare di quello presente in sala.

Allegria, positività e colori sgargianti per una bellissima performance.

Polonia

Foto@EBU/NathanReinds

Sale sul palco del Pala Olimpico il polacco Ochman e i suoi ballerini.

Elegante lui, elegante la performance e gli effetti luminosi creati dagli archi del Sole.

I ballerini volteggiano attorno al cantante seguendo il ritmo e il testo della canzone.

Montenegro

Foto@EBU/NathanReinds

Elegantissima anche la montenegrina Vladana che immersa in un blu inteso interpreta la sua “Breathe”.

Vladana inizia la sua performance dal palco anteriore con alle spalle le cascate che rendono l’immagine suggestiva e veramente senza fiato.

Belgio

Foto@EBU/NathanReinds

Arriva sul palco anche il belga Jérémie Makiese con i suoi ballerini.

La coreografia riprende molto il videoclip di “Miss you”.

Il gioco di luci iniziale è molto bello e potente.

Svezia

Foto@EBU/NathanReinds

Sale sul palco una delle favorite per la vittoria finale, la svedese Cornelia Jakobs.

Cornelia si è portata da casa lo specchio rotante che da verde passa a bianco e poi a rosso.

Un chiaro omaggio al paese ospitante?

La performance è uguale a quella fatta al Melodifestivalen ma sul palco eurovisivo diventa ancora più convincente.

Repubblica Ceca

Foto@EBU/NathanReinds

Gli ultimi a provare sono i cechi We Are Domi con la loro “Lights off”.

Ma le luci sul palco non sono sicuramente spente.

Anzi, la band è immersa in un’esagerazione di luci che rendono la performance visivamente molto aggressiva.

Si chiude ballando! Tutti in piedi!

I filmati delle prove odierne e delle conferenze stampa sono disponibili in esclusiva su Tik Tok, sulla pagina ufficiale di Eurovision.tv e sul sito RAI Play.