La seconda prova dell'Italia
Foto@EBU/CorinneCumming

La seconda prova dell’Italia

Questa mattina si è svolta la seconda prova dell’Italia.

Altra giornata di prove al Pala Olimpico per i BIG 5 fra i quali ovviamente l’Italia.

Finalmente BLANCO è arrivato a Torino dopo una seria di concerti che lo hanno messo alla prova sia fisicamente che vocalmente.

E in effetti possiamo dire che le prove odierne non sono andate proprio come ci si aspettava.

Foto@EBU/CorinneCumming

Complice sicuramente la stanchezza, ma anche l’emozione di calcare un palco così prestigioso, il nostro BLANCO è apparso piuttosto sottotono e non ha dato il meglio.

Ovviamente si tratta solamente di prove, e le prove servono per prendere confidenza con il palco, le telecamere e tutto quello che serve per la riuscita dello spettacolo.

Nei prossimi giorni avrà la possibilità di riposarsi e riprendere tutte le energie necessarie per una grande performance durante le serate di Venerdì 13 e Sabato 14 per rispettivamente lo Jury Show, dove votano le giurie, e il live su RAI Uno.

BLANCO e Mahmood lo hanno dimostrato più volte durante la settimana sanremese di essere in grado di tener e il palco e fare una performance come si deve. Stiamo tranquilli!

Sul palco con Mahmood e BLANCO c’era anche il fido Michelangelo con il suo pianoforte.

Foto@EBU/CorinneCumming

Oltre all’Italia hanno provato anche le altre BIG 5.

Degne di nota sono state sicuramente il Regno Unito con un Sam Ryder in splendida forma che ha messo una seria ipoteca sulla vittoria finale.

Sono 25 anni che il Regno Unito non vince un Eurovision e crediamo che quest’anno potrebbe essere proprio la volta buona.

Foto@EBU/CorinneCumming

Ottima prova anche per la super favorita da tutti gli eurofans, la spagnola Chanel che ha dato ancora una volta prova delle sue indubbie capacità di ballerina e showgirl.

Anche lei potrebbe essere una delle sorprese della finale; la Spagna non vince dal 1969.

Foto@EBU/CorinneCumming

Anche la Francia mette a segno un’ottima performance con ALVAN & Ahez che sfruttano tutto il palco nella sua intera potenzialità.

La Francia non vince del 1977.

Foto@EBU/CorinneCumming

Chiude la Germania con Malik Harris che convince un po’ meno dei precedenti ma che sicuramente farà breccia nel cuore delle ragazzine grazie alla sua dolce “Rockstars”.

Foto@EBU/CorinneCumming

Con l’occasione delle copnferenze stampa sono state anche sorteggiate le metà di gara per i 4 BIG 5:

  • Francia 1° metà
  • Germania 1° metà
  • Spagna 1° metà
  • Regno Unito 2° metà

Per quanto riguarda l’Italia è già noto che gareggerà nella prima metà con il numero 9.